RUBEDO, LO SPETTACOLO DI GIUSEPPE AFFINITO AL PARCO DI CAPODIMONTE

0

GIUSEPPE AFFINITO  S2A6796 300x200 RUBEDO, LO SPETTACOLO DI GIUSEPPE AFFINITO AL PARCO DI CAPODIMONTECAPODIMONTE – Sabato 18 giugno alle ore 22,30 nel Prateria del Gigante del Parco del Parco Capodimonte debutto assoluto per RUBEDO, scritto, diretto e interpretato da Giuseppe Affinito, attore storico di Enzo Moscato.

“La rubedo o Opera al Rosso, per citare la Yourcenar, designa in alchimia l’ultima delle fasi di trasmutazione chimica che culminano nel compimento della pietra filosofale e nella conversione dei metalli vili in oro – spiega Giuseppe Affinito nelle note di regia – Questo passaggio avviene per sublimazione, sotto l’effetto del fuoco o dello Spirito. Da questa suggestione trae ispirazione il testo che ho composto: la materia alchemica con cui ho lavorato è quella dell’anima; l’opera da compiersi, preziosa come l’oro, prodigiosa come l’eternità, è quella dell’individuazione, dell’essere sé”.

Una figura giovane si aggira in una stanza trasfigurata, uno spazio della memoria, delle domande, dei silenzi, tra i ricordi, trai i propri pezzi scomposti, tra le tracce di sé negli oggetti, nei volti, nelle persone. Prende voce la partitura di un’anima acerba in cerca di un suo calibro, della sua costruzione; una sorta di monologo interiore per riflettere su una condizione esistenziale che è, anche, intimamente generazionale: quella di un disperato e disperante desiderio di scoprirsi e di dare un senso al proprio stare al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui