COMUNITÀ MONTANA MONTE MAGGIORE, IL NUOVO PRESIDENTE SARÀ IL SINDACO DI ROCCHETTA E CROCE GEREMIA

0

%name COMUNITÀ MONTANA MONTE MAGGIORE, IL NUOVO PRESIDENTE SARÀ IL SINDACO DI ROCCHETTA E CROCE GEREMIAROCCHETTA E CROCE – Accordo in seno alla maggioranza uscente del Consiglio generale della Comunità Montana Monte Maggiore sul nuovo Presidente che raccoglierà il testimone da Silvio Lavornia, decaduto al termine del suo secondo mandato da Sindaco di Dragoni.

Sarà Salvatore Geremia, primo cittadino di Rocchetta e Croce, a guidare l’Ente Montano che ha sede a Formicola per i prossimi 12 mesi, poi la Presidenza sarà assunta a rotazione dai sindaci di Formicola, Roccaromana, Giano Vetusto e Liberi, secondo l’intesa politica e programmatica raggiunta nel pomeriggio di ieri a Napoli, negli uffici del presidente della VII Commissione permanente Ambiente, Energia e Protezione Civile del Consiglio Regionale della Campania, Giovanni Zannini.

Geremia, che torna dopo due anni ad assumere la Presidenza della Comunità Montana, sarà affiancato dalla giunta uscente che viene riconfermata in toto, con vice presidente il sindaco di Formicola, Michele Scirocco, ed assessore il delegato di Liberi Antonio Diana.

La figura del Presidente del Consiglio generale sarà espressione del comune di Giano Vetusto guidato dal primo cittadino Antonio Zona, mentre la delega alla Forestazione sarà appannaggio del delegato di Roccaromana, Vincenzo Argenziano.

L’insediamento è previsto nei prossimi giorni, nella prima seduta utile dell’assemblea comunitaria.

“L’intesa politica raggiunta dai sindaci e dai delegati della maggioranza uscente rappresenta un’ottima notizia per il Monte Maggiore ed il suo territorio atteso che sarà garantita la continuità dell’azione amministrativa e proseguita la programmazione avviata in questi ultimi mesi di presidenza Lavornia”, dichiara il consigliere regionale Zannini (De Luca Presidente).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui