SMCV, POLIZIA PENITENZIARIA: LA CGIL FP DENUNCIA LA CARENZA DI PERSONALE

0

MANNA (FP CGIL): “DOPO LE SCUSE DI DRAGHI E CARTABIA ALLA POPOLAZIONE DETENUTA, NESSUNO HA PENSATO DI INVESTIRE IN SICUREZZA! MANCANO CIRCA 100 POLIZIOTTI SOSPESI E IL CARCERE È IN MANO AI DETENUTI”

SANTA MARIA CAPUA VETERE – La Funzione Pubblica CGIL Campana lancia l’allarme sull’ingestibilita del penitenziario Sammaritano. A parlare è Orlando Scocca, coordinatore Regione Campania Polizia Penitenziaria, che esprime forte perplessità sull’attuale reggenza. “Una Direzione poco equilibrata che tende a minare la sicurezza dell’Istituto e del personale di Polizia Penitenziaria, un crollo della percezione di legalità contrastato solo dal lavoro del Dirigente agg. di Polizia Penitenziaria dott. Giramma che, con autorevolezza giornalmente riesce a mantenere ordine e sicurezza”.

Non possiamo dimenticare gli errori/orrori di circa un anno fa, ma la Polizia Penitenziaria è un’istituzione sana e rappresenta lo Stato italiano nei penitenziari italiani – continua Carmela Ciamillo, coordinatrice Funzioni Centrali della FP CGIL di Caserta. Serve necessariamente chiarire le regole di ingaggio e far diventare la struttura di Santa Maria Capua Vetere un carcere di vetro dove l’opinione pubblica possa comprendere realmente cosa succede”.

Santa Maria Capua Vetere è un brutto capitolo per il sistema detentivo italiano, ma fatti commessi da i singoli non possono minare la professionalità di molti – aggiunge Mirko Manna FP CGIL Nazionale. Il Corpo di Polizia Penitenziaria (prima agenti di custodia) si occupa di sicurezza da 205 anni e la professionalità degli appartenenti al Corpo non può e non deve essere messa in discussione. Santa Maria, come Noto, Firenze, San Gimignano e Torino dovevano diventare i fiori all’occhiello dell’Amministrazione Penitenziaria, invece, abbiamo assistito ai soli provvedimenti tampone che non hanno portato a nulla. La caduta del Governo è anche il frutto di scelte sbagliate che hanno portato lo stesso sistema penitenziario alla disfatta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui