CASAGIOVE, IL CIRCOLO SPORTIVO SANT’ANTONIO CELEBRA LA SANTA MESSA PER I SOCI DEFUNTI

0

circolo sportivo casagiove CASAGIOVE, IL CIRCOLO SPORTIVO SANT’ANTONIO CELEBRA LA SANTA MESSA PER I SOCI DEFUNTICASAGIOVE (CE) – La Federazione Italiana Bocce delegazione provinciale Caserta e la G.S.S. Antonio A.S.D. di Casagiove, presieduta da Michele Comune con la direzione tecnica di Roberto Mele, organizzano la gara regionale “41° Torneo Soci Defunti”, che si terrà il 20 novembre 2022, presso l’impianto bocciofilo in via F.lli Ferrante, 10 a Casagiove.

La manifestazione sportiva è organizzata da Michele Comune, con la direzione tecnica di Roberto Mele, e in collaborazione con il consiglio direttivo (vicepresidente Pisano Francesco, segretario Cerreto Aniello, cassiere Donato Di Bernardo, Carlo Menditto e Michele D’Aiello in qualità di Direttore di Sala). Sulle orme della tradizione l’evento sarà anticipato dalla Celebrazione Eucaristica, in programma sabato 12 novembre alle ore 17.30, che avrà avvio con il rito processionale. Il corteo dei soci e dei rappresentanti delle istituzioni civili e religiose, infatti, muoverà dalla sede del circolo sportivo e, in testa lo stendardo della G.S.S. Antonio A.S.D simbolo del sodalizio, attraverserà via Fratelli Ferrante e Piazza Silvagni per giungere alla Parrocchia di Santa Croce, dove sarà celebrata la Santa Messa in memoria di tutti i soci defunti officiata da don Silvio Verdoliva.

Alla funzione liturgica sarà presente il comitato d’onore composto da: Francesco Del Vecchio consigliere naz. F.I.B., Antonio Barbato presidente comitato regionale, Rivetti Pietro presidente delegazione di Caserta, Vozza Giuseppe sindaco di Casagiove, Elpidio Russo, Ricciardi Roberto presidente BCC Terra di Lavoro – San Vincenzo de’ Paoli Casagiove, Castiello Anna assessora allo Sport, Perrotta Michela presidente consiglio comunale e dai consiglieri comunali Gallo Cristian, Mingione Pina e Moscatiello Francesco.

La collettività e i familiari dei soci scomparsi sono gentilmente invitati a partecipare alla messa in suffragio delle anime dei defunti per rinnovarne il ricordo con instancabile affetto.