ESERCITO ITALIANO CON ‘TERRA DI LAVORO’ E GLI STUDENTI PREMIATI NEL CONCORSO LETTERARIO TRA CASERTA E BENEVENTO

0
%name ESERCITO ITALIANO CON TERRA DI LAVORO E GLI STUDENTI PREMIATI NEL CONCORSO LETTERARIO TRA CASERTA E BENEVENTOCASERTA –Viva la pace” conclude il generale Rega, capo del Corpo di Commissariato dell’Esercito Italiano, al termine del discorso conclusivo del ciclo di eventi (Concerto al Teatro Comunale e Parata Militare alla Caserma Magrone) realizzati in occasione del 206esimo anniversario della fondazione del Corpo. Siamo alla Caserma Magrone di Maddaloni, è il 20 dicembre 2022, il Generale Rega (natio della vicina Caserta) e il comandante Leonardo Colavero hanno ricevuto e  premiato e ringraziato gli studenti delle scuole della provincia di Caserta e Benevento, alla presenza di docenti e dirigenti scolastici, che hanno partecipato alla seconda edizione del concorso letterario “Giacomo Sani, l’uomo e il soldato. Il Risorgimento come fondamento del nuovo stato italiano”. Il generale Rega ha ricordato  la nascita del corpo di Commissariato del 1816, dell’esercito sardo e la rifondazione del 1861 fondata sulla figura del generale Sani, uomo di profonda moralità, primo capo del corpo di Commissariato. La funzione del Corpo è quella di assicurare il sostegno logistico-amministrativo e le migliori condizioni di qualità della vita del soldato (vestiario, vettovagliamento, consulenza legale, formazione professionale) in ogni momento del suo operato e nelle missioni internazionali. Oggi la Scuola del Commissariato, in sinergia con le Scuole del territorio e della Fondazione della Storia Patria, progetta la fondazione di un museo e la realizzazione di una ricerca storica tesa a far riemergere il contributo storico della città di Caserta e del Commissariato dell’Esercito al Risorgimento: il generale Rega ha sottolineato come la Storia sia davvero maestra di vita e non vada trascurata, poiché si ripetono errori commessi troppo spesso. L’appello è ai giovani che sono il futuro, perché alimentino la loro curiosità su tutto quanto si svolge intorno a loro. La scuola, in questo senso, non smette di operare e oggi si premiano studenti attenti e capaci di riflettere sul passato e sul presente. Sono state  premiate al primo posto del Concorso Letterario le alunne del Liceo Tecnico “Terra di Lavoro” Marica Argiento, Alessia Anita Singh e Aurora Marina Tibaldi guidate dalla prof. di Letteratura Italiana e Storia Rosalba Loreto, che ricevono tutte un notevole apprezzamento per l’elaborato svolto che ha saputo cogliere il senso della riflessione storica, politica e sociale proposta dalle Forze Armate. Alle molte scuole partecipanti è stata offerta una targa e agli studenti un attestato di credito formativo e scolastico. Nel clima febbrile che viviamo, di guerra e repressione dei diritti umani, è bello avere giovani sensibili ai valori della pace, della libertà, dell’accoglienza e del servizio all’umanità, da difendere e promuovere nelle scuole, nelle istituzioni, ovunque, con ogni mezzo, volontà e empatia per chi soffre.