CASTEL VOLTURNO, CESARE DIANA SULLE PIOGGE: “POTEVA ESSERE TRAGEDIA, MANCA COMPETENZA IN DESTRA VOLTURNO”

0

%name CASTEL VOLTURNO, CESARE DIANA SULLE PIOGGE: POTEVA ESSERE TRAGEDIA, MANCA COMPETENZA IN DESTRA VOLTURNOCASTEL VOLTURNO – “Una giornata di sole sembra aver spazzato via il pericolo costante di esondazione del fiume Volturno. L’amministrazione comunale se ne ricorderà nuovamente non appena scenderà la prossima pioggia. Madonna del Mare Salvaci tu”. E’ l’appello del presidente del comitato “Città Domizia”, Cesare Diana, che, in una nota ufficiale, ha voluto porre l’accento sulla situazione di pericolo che  gran parte del territorio di Destra Volturno vive alle prime piogge.

“Il sindaco tratta tale località come se non appartenesse alla nostra città – afferma il castellano -. Qualche giorno fa i cittadini si sono svegliati con circa 50 cm di acqua all’interno delle loro case. Sono convinto che il caro Petrella e la sua amministrazione si giustificheranno, nelle prossime occasioni, come nell’ultimo caso: affermando che non sono a conoscenza della problematica, lasciando, così, esondare liberamente il Volturno e permettendogli di allagare abitazione e locali commerciali”.

Cesare Diana pone l’accento sui cambiamenti climatici sotto gli occhi di tutti: “Stiamo avendo a che fare con un clima sempre più aggressivo ed invadente. Con le tecnologie di cui possiamo disporre oggigiorno, è possibile prevedere piena ed esondazione del fiume. Ciò che non riesco a spiegarmi è come le forze politiche abbiamo ancora classificato l’evento come eccezionale, seppur si manifesti con frequenza.

La mancanza di competenza , di programmazione e, soprattutto, di prevenzione (è il caso di dirlo) – continua il presidente di città Domizia -, poteva anche trasformarsi in tragedia . Nell’area in oggetto, era necessario intervenire con la pulizia dello Scolatoio , delle caditoie e delle fogne, passando per la verifica delle pompe di sollevamento , eventualmente aggiungendone altre per favorirne il deflusso .

Questo, purtroppo, non è avvenuto ed ora – conclude -contiamo i danni in una parte del nostro territorio già disastrata e priva di un ponte che la collega al Municipio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui