STADIO DEL NUOTO, POLPET RISCHIA DI… FRIZZARE

0

POLPET...FRITT  STADIO DEL NUOTO, POLPET RISCHIA DI... FRIZZARE(f.n.) – Non è certamente gradevole, essere costretti a tornare ritualmente, sulle solite inefficienze che hanno determinato il degrado vergognoso, in cui si sta facendo precipitare lo Stadio del Nuoto… sembrerebbe quasi, che la sorte di quello che, un tempo fu il fiore all’occhiello degli impianti sportivi di Caserta, non interessi a nessuno, visto che, a nessuno punge vaghezza, di sbattere un sacrosanto pugno sul tavolo e chiedere conto al presidente dell’Agis, Giuseppe Guida detto Polpet, quali siano le sue reali intenzioni, sul destino della struttura. Comprendiamo che la qualità propriamente detta, non sia una delle caratteristiche principali, richieste al giorno d’oggi, a chi ricopre cariche di prestigio, altrimenti non si consentirebbe alla stessa persona, di ricoprire il ruolo di sindaco, di referente di un partito e di presidente dell’Agis, e, visti i risultati disdicevoli che, almeno nel ruolo di presidente dell’Agis, il Polpet ha messo insieme, si dovrebbe chiedergli di dimettersi, per pietà e per decoro. Ma, evidentemente, il caro Peppe Guida, oltre a sollazzarsi tra una querela e l’altra, rigorosamente impostate sul nulla, avrà un certo interesse a ricoprire il ruolo di presidente dell’Agis, che, comunque risulta fruttuoso, al di là delle macerie in cui sarà ridotto a breve, grazie alla sua gestione, lo Stadio del Nuoto…Le temperature all’interno della struttura sono da Polo Nord e quando si esce dall’acqua della vasca si rischia l’assideramento…I phone nella maggior parte dei casi non funzionano e nell’altra parte c’è il rischio che una volta accesi…prendano fuoco, come del resto è successo…Le pareti di cartongesso sono tutte stropicciate, a causa dell’umidità, la condensa è praticamente dappertutto e la famosa pompa di calore, causa di più di una denuncia da parte dei condomini, dei palazzi vicini, pur facendo un rumore infernale, funziona malissimo. La monnezza è un classico, praticamente sparsa dappertutto, come al solito del resto…l’utenza è  addirittura disgustata e non fa mancare le lamentele…il degrado è ormai totale…inoltre, la vasca piccola è inutilizzabile perché l’acqua è troppo fredda, quasi congelata…Nell’intero impianto, per gradire,  scorre acqua dappertutto, dai tetti alle vasche…gli aereatori non funzionano ed i corridoi sono sovente allagati, le docce sono guaste, nessuno pensa ad aggiustarle ed i servizi emanano un odore nauseabondo….A quanto pare dall’ultima volta le cose sono assai peggiorate e il signor presidente della Provincia per caso continua a tacere?, certo che tace! E cosa dovrebbe dire, secondo voi? Al presidente della Provincia sta bene così, anzi sta troppo bene così…e poi…perché mai dovrebbe intervenire sul degrado dello Stadio del Nuoto, quando non c’è nessuno che gli chiede conto di ciò che fa e di ciò che vergognosamente ignora? Noi ci limitiamo ad essere precisi nel portare all’esterno le inqualificabili condizioni dello Stadio del Nuoto e quindi aggiungiamo che anche le pompe sono rotte e quindi, attingere acqua per le pulizie, diventa quasi impossibile …però, quella brava gente della Ditta che ha vinto l’appalto, pretende che i lavoratori, rigorosamente casertani, facciano miracoli e pulizie, mentre quelli di Arienzo, come al solito godono di un trattamento completamente differente. Aggiungiamo al corposo elenco delle criticità ignorate, che le porte dei bagni sono prive di maniglie e serrature e quindi è facilmente immaginabile, quale fine miseranda  abbia fatto la privacy allo Stadio del Nuoto… Ma ciò che ha dell’incredibile è che non sgorgando acqua dai rubinetti, ai quali si innestano le pompe, le pulizie al bordo vasca si fanno con l’acqua della vasca stessa…Situazione igienica zero punto zero…Il peggioramento delle condizioni generali, sta scivolando verso il baratro…E’ appena il caso di evidenziare che mentre Polpet non capisce un beneamato nulla di sport e Stadi del Nuoto e di molto altro…è il caso di dire che esiste un cda ed esistono persone che ruotano attorno allo Stadio e si vantano di essere degli esperti…ma fino ad oggi sono apparsi in qualità di figuranti esperti del silenzio …Se qualcuno provasse a chiedere a questi campioni silenziosi,  cosa succeda allo Stadio del Nuoto, secondo voi cosa vi risponderebbero?…Meglio non azzardare ipotesi…L’unica cosa che non muta e continua con lo stesso ritmo di sempre è la consegna puntuale degli incassi settimanali…quella rimane immutabile…davvero un orologio svizzero…Epperò!…Ci sarebbe inoltre da dare un’occhiata ai contratti dei lavoratori che pare lascino parecchio a desiderare, ma… naturalmente…è tuttappost! Hasta la verguenza, companeros!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui