AURORA ALTO CASERTANO, IMPRESA SFUMATA NELLA SEMIFINALE DI RITORNO DEGLI SPAREGGI NAZIONALI DI ECCELLENZA

0

GOAL CALCIO AURORA ALTO CASERTANO, IMPRESA SFUMATA NELLA SEMIFINALE DI RITORNO DEGLI SPAREGGI NAZIONALI DI ECCELLENZA  –   di Christian Mancini   –                                                                                      

La tensione era palpabile in Sicilia, dove l’Aurora Alto Casertano affrontava il Modica Calcio nella semifinale di ritorno degli Spareggi Nazionali di Eccellenza. Dopo la sconfitta casalinga per 1-0, le Aquile campane erano chiamate a una prestazione impeccabile per ribaltare il risultato e guadagnarsi l’accesso alla finale contro il Pompei, con in palio un posto in Serie D.

Il match inizia sotto i migliori auspici per l’Aurora, che riesce a passare in vantaggio al 7′ grazie a un’autorete di Ballatore, scaturita da un pericoloso cross di Mema su assist di Pettrone. Tuttavia, la gioia degli ospiti viene momentaneamente sospesa quando al 33′ Savasta trova il gol del pareggio per il Modica, annullato però dall’arbitro per fuorigioco.

La prima frazione di gioco, caratterizzata da un’intensa battaglia a centrocampo, si chiude con il pareggio del Modica. Al 42′ Cacciola, ben servito da Strano, incorna di testa e batte il portiere campano, portando il risultato sull’1-1. Le proteste della panchina dell’Aurora, convinta che ci fosse un giocatore del Modica in fuorigioco, non cambiano la decisione arbitrale.

Nel secondo tempo, il Modica spinge subito sull’acceleratore, colpendo un palo con Parisi al 50′. Al 56′ la partita sembra girare di nuovo a favore dell’Aurora: un’incursione in area di Pisani viene fermata fallosamente, e l’arbitro assegna un rigore. Ciccarelli si presenta sul dischetto, Marino respinge ma sulla ribattuta è ancora Ciccarelli a insaccare, portando l’Aurora sul 2-1.

Nonostante il vantaggio, l’Aurora non riesce a chiudere la partita. Al 70′, Ballatore sfiora il pareggio colpendo la traversa. Due minuti dopo, il Modica trova il 2-2 con un colpo di testa di Savasta su punizione, rimettendo tutto in equilibrio.

Gli ultimi venti minuti vedono un assalto disperato dell’Aurora, che tenta in ogni modo di segnare il gol della vittoria. Tuttavia, la difesa del Modica resiste fino al fischio finale dell’arbitro, che arriva al 98′. Il pareggio premia il Modica, grazie alla vittoria ottenuta a Venafro, e sancisce il passaggio del turno della squadra siciliana, che ora affronterà il Pompei per un posto in Serie D.

L’Aurora Alto Casertano esce a testa alta, avendo dimostrato grande carattere e tenacia nonostante le difficoltà. La formazione campana, pur rimaneggiata, ha sfiorato l’impresa, lasciando intravedere un futuro promettente per la prossima stagione di Eccellenza Molise 2024/2025.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui