POLIZIA ARRESTA NIGERIANO SENZA PATENTE, RECIDIVO E CON PRECEDENTI PENALI

CASAPESENNA – Nella tarda serata di ieri, Agenti della Polizia di Stato hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di guida senza patente, EBI F., Nigeriano di anni 39, domiciliato in Casal di Principe, attualmente in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Nel corso delle rituali attività di controllo del territorio, finalizzate alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, alle ore 23.30 circa di ieri Agenti del Posto Fisso Operativo di Casapesenna intercettavano, durante un posto di controllo, un’autovettura modello Fiat Bravo con alla guida il E.B.. Quest’ultimo, dopo essersi fermato dietro intimazione dell’”ALT POLIZIA”, riferiva candidamente agli Agenti operanti di non essere in possesso di patente di guida perché mai conseguita. Ma gli ulteriori accertamenti esperiti sul posto dai poliziotti consentivano a questi ultimi di accertare altresì che lo straniero, oltre ad essere già gravato da precedenti di polizia per reati di lesioni, oltraggio e sfruttamento della prostituzione, era già recidivo quanto alla guida senza patente, per essere stato segnalato già altre volte per la medesima violazione.  Nondimeno, nel prosieguo dell’attività di verifica sui documenti della vettura a bordo della quale viaggiava lo straniero, gli Agenti acclaravano, oltre al fatto che quel veicolo non era nemmeno coperto da RCA,  che lo stesso era anche da ricercare in quanto facente parte di un gruppo di autovetture colpite da provvedimento di sequestro preventivo emesso nel 2016 dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord, perché intestate ad una nota società fittizia di rivendita autovetture avente sede nel Comune di Giugliano in Campania, appunto destinataria del citato provvedimento del Tribunale di Napoli Nord. Al termine delle attività, oltre alle varie contestazioni di carattere amministrativo, lo straniero veniva segnalato, in stato di libertà, alla competente Procura di Napoli Nord per il reato di guida senza patente, ex art 116 comma 15 e 17 CdS, mentre il veicolo veniva sottoposto a sequestro amministrativo e penale, in ottemperanza al provvedimento dell’A.G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+