“Grasso o cellulite”

0
21

Sono grasso, sono sovrappeso”…..quante volte abbiamo sentito dire questa espressione o l’abbiamo detta noi stessi. Spesso si confondono due tipologie di grasso che non sono la stessa cosa e che per questo richiedono un approccio ed un trattamento differente. Cerchiamo di spiegare che differenza c’e’ tra questi diversi tipi  di grasso e di capire il modo per evitarne l’accumulo .

Il primo tipo di grasso è quello viscerale. E’ un grasso tipico delle persone con una pancia grossa, voluminosa, dura e con la pelle tesa. Si tratta di un grasso che si deposita nello strato più profondo dell’addome intorno ad organi importanti quali fegato,stomaco e pancreas. E’un grasso più tipicamente maschile e data la sua localizzazione è implicato in patologie metaboliche come l’ipertensione, il diabete ed anche in alcune forme tumorali.

L’altro tipo di grasso è quello sottocutaneo. Questo è il grasso tipico della “pancia floscia”, di quella con le pliche…. tipica più del genere femminile. Grasso che si accumula nel sottocute di cosce, glutei, fianchi e che rimane intrappolato tra le cellule del derma. Maggiore è il grado di intrappolamento tra le cellule del derma maggiore è l’infiammazione che ne deriva. Il massimo grado di tale infiammazione è   la cellulite.

Il grasso sottocutaneo è meno pericoloso di quello viscerale poiché meno implicato nelle patologie cardio-circolatorie ma sicuramente quello più difficile da combattere e da eliminare poiché è molto difficile che venga utilizzato a scopi energetici nel momento in cui si segue una dieta e si pratica attività fisica.

Il grasso viscerale pur essendo più profondo risponde meglio alla terapia nutrizionale e all’attività fisica. Basterà infatti consumare più frutta e verdura, più cereali integrali, meno zuccheri raffinati e praticare una quotidiana attività sportiva per ridurne la presenza.

Al contrario non si può dire per il grasso sottocutaneo. In questo secondo caso va sempre bene l’approccio nutrizionale ma sarà insufficiente se non accompagnato da sistemi che portino ad una rivascolarizzazione dello strato cutaneo. In poche parole non basta fare una corretta alimentazione ma sarà necessario un lavoro mirato su muscoli e circolazione.

Ecco allora che non basta seguire un’alimentazione ricca di frutta e verdura ma diventano importanti gli esercizi fisici specifici per cosce, glutei, fianchi e l’utilizzo nella dieta di integratori specifici che migliorino la circolazione, favoriscano l’eliminazione dei liquidi in eccesso e diminuiscano l’infiammazione dei tessuti. Inoltre anche l’utilizzo di prodotti cosmetici specifici ne aiuta l’eliminazione.