LSU: AVVISO PER LA STABILIZZAZIONE DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI

0

ROMA – “Con decreto dirigenziale numero 22 del primo dicembre 2017, è stato reso noto l’avviso pubblico 

per la stabilizzazione dei Lavoratori socialmente utili, impegnati presso le pubbliche amministrazioni della Regione Campania”. A darne notizia è il consigliere regionale di ‘Campania libera – Psi – Davvero Verdi’ Luigi Bosco. “L’avviso – continua il vicepresidente della commissione alle Attività produttive – ha la finalità di attivare interventi di stabilizzazione del bacino Lsu della Campania, mediante l’individuazione dei datori di lavoro pubblici interessati all’assunzione. Dunque, come anticipato nei mesi scorsi, procediamo spediti verso la stabilizzazione dei Lsu”.

I beneficiari delle suddette azioni sono i Lavoratori socialmente utili impegnati nelle attività degli Enti utilizzatori della Regione Campania, già inseriti nell’elenco regionale di cui all’articolo 2 comma 1 del decreto legislativo del 28 febbraio 2000, non fuoriusciti dal bacino alla data di scadenza del presente avviso.

Sono ammessi a promuovere azioni finalizzate alla stabilizzazione Lsu, i Comuni e le amministrazioni pubbliche, anche in associazioni tra di loro, Enti pubblici economici; i Comuni e le amministrazioni pubbliche che non hanno Lsu in carico ma che intendono attingere all’elenco regionale beneficiando del relativo contributo, potranno alle stesse condizioni avanzare apposita richiesta alla Regione; le imprese pubbliche, con almeno 5 dipendenti a tempo pieno e indeterminato che non abbiano effettuato negli ultimi due anni licenziamenti, senza giusta causa; gli Enti strumentali della Regione Campania e le Aziende Sanitarie Locali.

I beneficiari delle suddette azioni sono i Lavoratori socialmente utili impegnati nelle attività degli Enti utilizzatori della Regione Campania, già inseriti nell’elenco regionale di cui all’articolo 2 comma 1 del decreto legislativo del 28 febbraio 2000, non fuoriusciti dal bacino alla data di scadenza dell’avviso

La Regione Campania riconosce agli enti pubblici che assumono i lavoratori socialmente utili con contratti di lavoro a tempo indeterminato i seguenti incentivi: ottomila euro, una tantum e in un’unica soluzione, in favore dei Comuni e altre amministrazioni per le assunzioni a tempo indeterminato part- time; dodicimila euro, una tantum e in un’unica soluzione, in favore dei Comuni e altre Amministrazioni per le assunzioni a tempo indeterminato full time.