SANTA MARIA A VICO: NEL COMPLESSO ARAGONESE FELICORI INCONTRA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

SANTA MARIA A VICO – La sala gremita del Chiostro del complesso Aragonese dei Padri Oblati esprime, senza aver bisogno di parole, il successo dell’evento di ieri sera: il convegno “ Fasti, feste e brindisi alla Corte dei Borbone”. Organizzato dall’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Andrea Pirozzi e dall’Assessore alla Cultura, Michele Nuzzo, ha rappresentato il sigillo del rilancio e dello sviluppo culturale che sta vivendo Santa Maria a Vico, grazie a una squadra amministrativa che ha investito molto sulla cultura. Dopo i saluti del primo cittadino, Andrea Pirozzi, e dell’assessore Michele Nuzzo, che hanno invitato il direttore della Reggia di Caserta a visitare le eccellenze del territorio si è subito entrati nel vivo del convegno. “Bisogna ripartire dai giovani e dalle nuove professioni, investire sulle competenze, innovare i modelli organizzativi, scommettere sui giovani, soprattutto bisogna fare rete perché da soli non si va da nessuna parte”, lo ha detto Mauro Felicori, che ha plaudito l’amministrazione comunale per la spinta propulsiva verso la valorizzazione dei beni culturali presenti sul territorio. Francesco Di Rauso, uno studioso di numismatica di Santa Maria Capua Vetere ha illustrato una lunga carrellata di medaglie e di monete coniate per avvenimenti particolare dai Borbone. Nadia Verdile, giornalista- scrittrice, ha riportato l’attenzione sul ruolo e le condizioni delle regine alla Corte dei Borboni; Manuela Piancastelli giornalista produttrice di vini, ha ripercorso la storia del Pallagrello, ricordando che era il vino preferito dai Borbone che ne facevano, anche, dono agli ospiti. Durante il convegno il maestro d’arte Wladimiro Cardone ha dipinto un quadro raffigurante il periodo borbonico, che è stato donato al sindaco Andrea Pirozzi, sono stati inoltre eseguiti alcuni brani di musica classica dalla violinista Antonella de Chiara. La seconda parte della serata si è conclusa con il buffet di pietanze tipiche del periodo storico borbonico, preparate dallo chef Manuel Daddio e dal suo staff.    Il convegno è stato moderato dal responsabile della comunicazione della Reggia di Caserta, Vincenzo Zuccaro.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+