NON C’È’ SPETTACOLO SENZA POLEMICA

0

di Dalia Coronato

CASERTA – All’interno della sala comunale, lo scorso sabato 2 dicembre, c’è stato l’incontro tra il sindaco Carlo Marino, l’assessore agli eventi Emiliano Casale, l’assessore alla cultura Daniela Borrelli

e i singoli cittadini al fine di presentare il programma natalizio di HAPPY Theatre – Comunalia 2017-2018.

“Il cartellone mostra un festival che vuole mettere insieme alla storia e alla cultura della città, gli eventi di artisti internazionali che si esibiranno durante il periodo delle festività” asserisce il sindaco Marino dopo i ringraziamenti alle numerose associazioni partecipanti alla manifestazione del grande Natale casertano.

Di solito non faccio polemiche, anzi vengo accusato di incassare senza dire quello che dovrei dire, però sento spesso da varie categorie del territorio che manchiamo di iniziative, di eventi, di partecipazione”, aggiunge il sindaco.

Il primo cittadino confessava di quanto siano protagonisti in città le varie associazioni culturali e i numerosi progetti che provengono dal Terzo Settore o da semplici persone che hanno a cuore lo sviluppo turistico della provincia di Caserta.  Assente è stata  la proposta di chi riceve i benefici, anche e sopratutto economici, dalle manifestazione creative. Si è fatto esplicitamente riferimento al centro commerciale naturale, agli albergatori e a tutti coloro che si lamentano per la poca accoglienza che offre la città. “L’uomo della polemica”- come si è autodefinito ironicamente il sindaco – continuava ad affermare che, nonostante le diverse sollecitazioni da parte del comune di Caserta, mancano le risposte di partecipazione, le iniziative, le richieste di chi ha scelto di non offrire il proprio contributo.

Al fine di concedere diritto di replica abbiamo provato a contattare Francesco Chianese della “Federalalberghi Caserta”. Il presidente risulta ancora irreperibile, ma Alessandro Chianese, amministratore della società di “Hotel Capys”, fondato dalla famiglia Chianese ha affermato che non è a conoscenza della manifestazione natalizia casertana che coinvolgerà la cittadinanza nei prossimi giorni.

La palla passa a ”l’uomo dello spettacolo”, l’assessore agli eventi Casale che annunciava le grandi esibizioni dei famosi artisti riconosciuti a livello internazionale e nazionale come: Patti Smith, Hevia, Noa, Lina Sastri, Francesco Piccolo, Enzo Avitabile e in chiusura gli Avion Travel.

Solo per l’exhibition dei big è prevista una bigliettazione al prezzo di 2 euro esclusa la prevendita (1 euro) al fine di evitare eventuali problemi al botteghino. L’assessore teneva a precisare che 300 thickets saranno destinati gratuitamente “a chi ha più diritto di vivere questa magica atmosfera” alle persone meno abbienti e i disabili che avranno occasione di partecipare alla manifestazione di pubblico interesse. E’ consigliata la consultazione del sito del comune di Caserta per conoscere le modalità di acquisto dei biglietti, ancora incerte.

Varie saranno le occasioni di intrattenimento destinate a tutte le fasce d’età. Dai concerti di musica ai palchi dedicati ai gruppi musicali emergenti; dai cantanti Gospel che celebreranno il Natale all’interno delle chiese e sotto l’albero al presepe vivente; dal villaggio di Babbo Natale allo streets food e alla fiera del cioccolato che si terrà in procinto dell’Epifania.

Tra i diversi spettacoli teatrali, quest’anno e per la prima volta nel cartellone di Comunalia, ci sarà anche la Mansarda Teatro dell’orco.

La direttrice artistica Roberta Sandias è intervenuta prendendo la parola durante la conferenza e ricordando ai presenti di non essere stata citata come un’associazione culturale che “da più di vent’anni ha preso parte in prestigiosi festival nazionali ricevendo numerosi premi e riconoscimenti in vari settori, dalla drammaturgia, agli spettacoli allestiti ed alla qualità degli attori impegnati nelle proprie produzioni” . Il progetto Il mito di Aracne” è stato presentato a tre amministrazioni diverse senza esiti, l’assessore Borrelli ha ripescato la proposta della compagnia che si esibirà nel real sito di San Leucio il prossimo 8 dicembre inaugurando la stagione teatrale della manifestazione natalizia.