PICCHIAVA E MALTRATTAVA LA MOGLIE, IN ARRESTO 48ENNE DI MONDRAGONE

0

MONDRAGONE – Maltrattava la propria moglie come un oggetto utilizzando come deterrente alla ribellione la minaccia di allontanarla dai figli; non contento, l’uomo induceva la donna a prostituirsi. È finito questa mattina in carcere il 48enne C.G. con le accuse di Maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale, induzione e sfruttamento della prostituzione, stalking, lesioni aggravate e violenza privata. Il 48enne era solito compiere le sue azioni avanti ai figli per imporre nel nucleo familiare il suo dominio; la donna ha trovato il coraggio per allontanare il marito, che imperterrito continuava a perseguitarla rendendole la vita impossibile. Il solito caso di violenza sulle donne, fisica e psicologica, che fortunatamente si è chiuso oggi: il tutto grazie alla denuncia della donna, che ha avuto la forza di denunciare il tutto e di far arrestare il compagno dopo una breve indagine.