LA CITTÀ DI SAN PRISCO PUÒ VOTARE UN SUO CONCITTADINO: ANIELLO NAZARIA

0

di Carmine Eliseo

   Aniello NAZARIA

SAN PRISCO – Visto che i partiti non esistono perché le coalizioni che sono un accozzaglia di soggetti che vogliono raggiungere i loro obbiettivi e non mettersi al servizio della collettività e visto che in Campania il Partito Democratico e Forza Italia hanno emulato le baronie dei medici, giustamente si può votare un giovane locale, Aniello Nazaria, al quale quando si da dell’ingegnere, si offende, perché lui è figlio di un Servitore dello Stato, che ha fatto sacrifici per mandare i figli a scuola, ed ora Giuseppe, sarebbe felice di vedere suo figlio candidato alla Camera dei Deputati. Qualcuno dirà, perché votare il Movimento 5 Stelle? Ebbene la risposta a questa candidatura, l’ha data un suo amico:” A San Prisco i partiti storici non esistono più, le sezioni tutte chiuse. Solo il Partito Democratico e i Socialisti in Movimento continuano a vedersi, ma le sedi sono scomparse, quindi votare un sanprischese non è reato”. Il curriculum di Nazaria è limpido. Aderisce nel 2015 al Movimento di Grillo e Casaleggio, poi con San Prisco 5 Stelle, si candida a sindaco nel 2016, e in silenzio, con i suoi più stretti collaboratori, si interessa di problematiche locali, ambiente, servizi Sociali, Urbanistica ed infine le Finanze, senza mai offendere gli attuali amministratori, con i quali il dialogo continua, sia a mezzo stampa che con contatti diretti con il primo cittadino che con qualche altro assessore che si rende disponibile. Il partito di Di Maio, presidente, lo premia e lo candida all’ultimo posto della lista per la Camera. Lui è un guerriero, non si lamenta, ed ha già iniziato la sua campagna elettorale, anche con un gruppo di donne in gamba che lo affiancheranno tra San Prisco e Casapulla, e poi tanti amici, di diverso coloro politico, che lo affiancheranno disinteressatamente, per un ottimo risultato, che sicuramente sarà da trampolino di lancio per le prossime amministrative.