AL DON BOSCO LA CISL CASERTA IN PRIMA FILA PER LE ELEZIONI DELLE RSU NEL PUBBLICO IMPIEGO E NELLA SCUOLA

0

di Giovanna Longobardi

    VIDEO

CASERTA – Nel pomeriggio di ieri, giovedì 5 aprile, presso la sala del Teatro Don Bosco di Caserta, si è tenuta l’assemblea promossa dalla UST CISL (Unione Territoriale) in vista della tornata elettorale del 17, 18 e 19 aprile per il rinnovo delle RSU (Rappresentanze sindacali unitarie) nel pubblico impiego, nella scuola – università e ricerca. Un’occasione importante  convogliata dalla presenza degli organismi RSU -RSA- SAS –  RLS – Pensionati, che ha ottenuto una notevole risposta da parte di un pubblico deciso a sottolineare l’unione territoriale di Caserta in un assetto provinciale, ma soprattutto regionale. Al centro dell’incontro il tema degli investimenti per far crescere il nostro territorio, per dare sbocchi occupazionali ai lavoratori disoccupati e bloccare l’esodo giovanile. “C’è un’urgenza di stringere un rapporto sempre più stretto con le esigenze dei lavoratori, dei giovani e dei pensionati – dichiara il Segretario generale provinciale CISL Giovanni Letizia – per trasformare la rabbia, il bisogno di sicurezza e lo sviluppo sociale in soluzioni costruttive e concrete. La gravità della situazione che persiste nel nostro territorio deve misurarsi con la forza positiva e propositiva che si respira nelle fila della CISL Campania e di Caserta; un clima di grande unità che favorisce il dibattito tra le parti intorno alle criticità che interessano coloro che rappresentiamo, in particolare il forte tasso di disoccupazione con tutte le conseguenze che ne derivano e che si abbattono sul tenore della collettività”. In un discorso di apertura a tutto campo, il segretario Letizia spiana concettualmente la strada alle strategie da dover mettere in atto per tradurre i diritti ed i bisogni dei lavoratori e delle lavoratrici in realtà tangibili. Attraverso le sue parole fotografa il decadimento della nostra Provincia in ogni settore, dal turismo alle infrastrutture, dalla sanità al commercio, dai servizi al marketing territoriale, evidenziando e denunciando difficoltà strutturali che mortificano insistentemente le potenzialità del territorio. Pertanto, a conclusione del suo intervento, circoscrive il ruolo di responsabilità delle sigle sindacali auspicando un confronto serrato con gli organi di competenza della Regione Campania sui nodi decisivi per risollevare le nostre aree. Al tavolo dei relatori anche il Segretario provinciale CISL Fp Nicola Cristiani, che ha rafforzato la posizione della sigla sindacale in tutti i comparti in cui è presente, sostenendo che l’impegno profuso in questa campagna elettorale è assimilabile già da una lista di candidati convinti e coesi nel raggiungere un obiettivo efficiente ed efficace. Alla dott.ssa Doriana Buonavita, Segretaria generale UST CISL Campania, è stata affidata la chiusura di un’assemblea che non ha trascurato di rimarcare la questione dell’accordo interconfederale di riforma del modello contrattuale, invitando l’elettorato al voto come azione di responsabilità protesa ad un cambiamento fondamentale. Tra presente e futuro la CISL convocando i consigli generali di tutte le federazioni fortifica e ramifica così la sua solidità di realtà sindacale in Terra di Lavoro.