COPPA CAMPANIA, CEDRI SUPERANO MADDALONI E SI GIOCANO LA FINALE CON ANGRI

0
Giovanni Marini (Photo Guillermo Ferrajolo)

SAN NICOLA LA STRADA – È finale per il San Nicola Basket Cedri, la prima finale della loro storia. La squadra di Piero Falcombello vince anche la terza sfida contro la Pallacanestro San Michele Maddaloni con il punteggio di 83-64 e sfiderà oggi Angri nell’atto conclusivo; Linton Johnson ed Alejandro Viera sono devastanti in pitturato, mettendo a referto 20 e 18 punti, mentre Pignalosa è il padrone fra gli esterni con 21 punti. Maddaloni, con poco tonnellaggio sotto canestro, tenta di scardinare la difesa dei Cedri con il tiro da fuori. Dopo il primo minuto la squadra di coach Falcombello prende le misure e concede solo conclusioni sporche agli avversari, mentre Johnson e Viera prendono subito il comando delle operazioni in pitturato. Con un break di 8-0 San Nicola prende il comando e non lo mollerà più. Maddaloni vuole bucare gli avversari con il tiro da tre punti, ma Moccia è in giornata no: il ritmo rallenta ed esce fuori Requena, che con cinque punti consecutivi ridà vita alla San Michele. La tripla di Ragnino allo scadere manda tutti al primo riposo sul 18-19. I Cedri sono però diabolici, approfittando in ogni modo delle piccole disattenzioni difensive avversarie nel cambio sui blocchi. Johnson e Viera sono liberi di ricevere in maniera indisturbata e dettano il primo vero allungo, con la squadra di Falcombello che tocca la doppia cifra di margine. I piani di Maddaloni, con Rusciano fuori dagli schemi, prevedono solo la circolazione di palla oltre l’arco con poco successo. Coach Parrillo si affida a Requena, vero e proprio faro, se il margine non si allarga sotto i colpi di Pignalosa è merito suo: all’intervallo è 33-40. Al rientro in campo la San Michele appare più motivata, si porta sul -4 con la partecipazione di Desiato, ma puntuali come un orologio San Nicola alza l’intensità difensiva che frutta tanti punti in contropiede, portando in un amen il margine in doppia cifra. Maddaloni ci tenta, ma sbatte più volte contro le lunghe braccia avversarie; nemmeno l’allontanamento di Linton Johnson per un fallo tecnico seguente ad un antisportivo a inizio gara facilita la vita della quadra di coach Parrillo. Dopo l’uscita del 43, arriva l’ennesimo parziale targato da una tripla di Riccio, che permette ai Cedri di condurre in porto la gara. “Gara con qualche similitudine rispetto a quella del ritorno, con l’allontanamento di Johnson – ci dice coach Piero Falcombello – questa volta abbiamo fatto un altro break subito dopo, tenendo fino alla fine e dimostrando di non essere Linton-dipendenti. Gara nervosa come sempre, ma consapevole di aver giocato al meglio. Domani (oggi per chi legge, ndr) saremo in finale, siamo contenti di aver raggiunto quest obiettivo”.

San Michele Maddaloni – San Nicola Basket Cedri 64-83 (18-19, 33-40, 49-64)

Maddaloni: Requena 21, Ragnino 6, Bocciero 2, Cioppa, Spallieri 2, Moccia 9, Desiato 11, Pascarella, Della Peruta 1, Rusciano 6, Chiavazzo 6, Cerreto. All. Parrillo.

San Nicola Basket Cedri: Spalice NE, Pignalosa 21, Riccio 7, Di Martino NE, Viera 18, Marini, Garofalo 2, Mihalich 10, Erra 3, Zamo 2, Russo, Johnson 20. All. Falcombello