CASAGIOVE, PODIO PER GLI ATLETI DELLA MKS CHE DA NAPOLI A LONDRA PASSANO PER IL MANN

0

di Giovanna Longobardi

CASAGIOVE – Una primavera sportiva dai toni accesi e caratterizzata dalla più viva intraprendenza, quella che si è annunciata per gli sportivi della scuola casagiovese MKS del M° Michele Cappella, vivaio di giovani campioni anche a livello mondiale. In un’escalation di soddisfazioni arrivano nuovi titoli frutto di nuove gare combattute sul tatami. Si è tenuto infatti domenica 8 aprile, in occasione del Campionato Nazionale Karate FKI Libertas di Portici (NA), organizzato in collaborazione con il Comitato Regionale Lazio Libertas, il primo ciclo di gare che ha attestato la buona preparazione dei 20 allievi della scuola del M° Michele Cappella, già con 35 medaglie all’attivo. Una menzione particolare va a Nicola Mincione, che durante la kermesse sportiva è riuscito ardentemente a conquistare il tanto atteso titolo di campione italiano Kumite – Cat. assoluti 84 Kg- affrontando tre intensi combattimenti con avversari altrettanto motivati e all’altezza del suo spirito agonistico. “Una vittoria – sottolinea il preparatore Michele Cappella –  che ci lascia ben sperare sulla trasferta a Londra, che si terrà il prossimo 29 aprile.

L’entusiasmo raggiunto da Nicola Mincione con questo titolo finalmente raggiunto è per noi una chance per continuare a crederci senza perdere di vista la consapevolezza che potremmo trovare atleti davvero in forma”. Ma insieme a Nicola Mincione nella trasferta inglese che porterà la MKS di Casagiove al Karate Sport England – International Open Championships di Harlow, ci saranno Luigi Genovese, Andrea Cicia, Andrea Pasquariello e Luca Mincione. Ma le novità non si fermano qui. Nella stessa giornata di domenica 8 aprile, contestualmente anche un’altra punta della scuola MKS, Roberto Di Giorgio è riuscito a salire sul podio della manifestazione “Adidas Open d’Italia Karate” aggiudicandosi il terzo posto. Tuttavia, questi atleti esibiscono le loro performance sportive talvolta uscendo fuori dai loro ambienti per invadere spazi culturali; come è successo nei giorni 14-15 aprile, nell’ambito della rassegna MANNTenersi in Forma, promossa dal Museo Archeologico di Napoli, in cui la MKS di Casagiove ha partecipato anche per la seconda edizione riuscendo a catalizzare l’attenzione dei visitatori nella piena relazione tra le opere scultoree presenti e i karateka,  per creare un legame tra il Museo e la città e per dare vita ad un dialogo tra la cultura e la società intorno al tema dello sport.