RETI NELLA PESCHIERA GRANDE E BRUSCOLI NEGLI OCCHI AI CASERTANI

0

Se fiaccare le resistenze, demolire le aspettative, uccidere le speranze, avvilire le reazioni, umiliare la dignità, irridere la storia, ignorare il rispetto che si deve a chiunque, erano gli obiettivi da raggiungere, quando sconsideratamente avete chiesto favori che siete stati costretti a ricambiare attraverso ben articolate leccate, bene…non ci siete riusciti…non ancora…provateci ancora…in futuro non si sa mai…Dedicato esclusivamente a chi si riconosce…il resto è storia di tutti i giorni e passiamo al nostro amico bolognese…alla sua arroganza ed all’ultima sceneggiata in ordine di tempo che si è autoprodotta questa mattina nel Parco Reale, esattamente nella Peschiera Grande quando “nel corso di una esercitazione della protezione civile sono state rinvenute e rimosse un paio di reti da letto…”  E quindi…la coincidenza, il caso, il destino sono giunti come la fortuna alata, in aiuto del nostro direttore che giocava a fare lo gnorri sulla monnezza nella Peschiera Grande e che oggi si degna di vergare laconicamente un messaggetto sulla sua pagina di facebook…Ed il caso volle che gli ignari operatori della Protezione Civile, nel corso della loro esercitazione subacquea, recuperassero casualmente per la gloria di Felicori, due reti da letto…che hanno elegantemente disposto lungo la ringhiera protettiva della Peschiera. E’ appena il caso di ricordare a Felicori che, come ben sa, sul fondo della Peschiera c’è dell’altro…pare… una lavatrice, un carrello, una transenna…un bidone con una certa quantità di vetro…cosa aspetta per comunicare al volgo, le sue intenzioni…forse un’altra casuale, fortunata, esercitazione?