RAID IN PLESSO PLATANI, EMILIO CATERINO: “ATTO INCONCEPIBILE, SPERO SI RISALGA PRESTO A RESPONSABILI”

0

AVERSA – Sono ancora da definire le identità dei responsabili del raid vandalico avvenuto all’interno del plesso Platani di Aversa nella notte tra domenica e lunedì. Un avvenimento che ha scosso l’intera città, spingendo la dirigente Anna Lisa Marinelli a chiudere l’istituto per tutta la settimana corrente, col fine ultimo di rimuovere i residui tossici lasciati dagli estintori utilizzati in modo inappropriato e di ripresentare in condizioni accettabili il plesso ai bambini. Gli stessi genitori degli studenti si sono resi disponibili per riportare tutto alla normalità.

“Sono davvero arrabbiato per quanto avvenuto – dice l’assessore all’istruzione del comune di Aversa, Emilio Caterino -. Un attacco che condanno duramente; non c’è giustificazione per nessuno degli autori. E’ un grande danno per l’intera comunità aversana e per tutti gli alunni che non potranno andare a scuola per i prossimi giorni a causa di qualche incosciente.

Spero che l’identità di questi individui, che stento a definire persone, sia presto svelata da parte delle forze dell’ordine, le quali si sono attivate tempestivamente. A loro ed alle famiglie che hanno dimostrato grande spirito d’iniziativa, va il mio ringraziamento, così come alla dirigente scolastica, la quale si è rimboccata le maniche sin da subito. Non saremo comprensivi – conclude – con gli autori di questo vile gesto”.