VERTENZA EUROSPIN: DOPO IL BLOCCO OTTENUTO UN CONFRONTO

0

SPARANISE (Caserta) – Questa mattina le commesse e gli addetti dell’Eurospin, isciritti al S.I. Cobas, sono stati in presidio fuori i cancelli del punto vendita di Sparanise. Il supermercato di via Appia è chiuso da circa due mesi e nessuno si è degnato di dare alcuna informazione ai dipendenti, unici soggetti che stanno pagando sulla propria pelle questa assurda e inspiegabile situazione di crisi.

Dopo un’ora le commesse e i solidali hanno deciso di trasformare il presidio in un blocco stradale, invadendo la strada statale Appia, mandando in tilt il traffico veicolare nell’interno Agro Caleno. Le rivendicazioni dei dipendenti e del sindacato di base S.I. Cobas sono chiare e nette, vogliamo il pagamento dei 6 mesi di stipendi mancanti e l’apertura del punto vendita con la riassunzione di tutte e 13 le commesse.

“A quasi due ore dal blocco stradale la società Eurospin si è impegnata, con il S.I. Cobas e con le commesse in lotta, per aprire un tavolo di trattativa per la settimana prossima per discutere sulla riassunzione e sugli stipendi mancanti. – dichiarano Spazio Cales Occupato – Oggi abbiamo ribadito che non siamo disposti ad abbassare la testa contro i padroni della grande distribuzione. Si tratta di uno spiraglio di luce in questa vertenza che vede tredici lavoratori senza stipendio da 6 mesi. Ora si tratta di far seguire gli impegni con i fatti.

‘Da 6 mesi senza stipendio: Vogliamo salario e dignità'”