“LE RONDINI”, RIQUALIFICAZIONE DEL CIMITERO COMUNALE: CONCRETEZZA E INNOVAZIONE IN DIECI ANNI DI AMMINISTRAZIONE

0

SAN TAMMARO – Con l’Amministrazione Cimmino, il cimitero comunale ha cambiato volto. Grazie ai lavori svolti a partire dal 2008 fino al 2011, l’area cimiteriale è stata oggetto di un’importante riqualificazione, finalizzata a migliorare la fruizione per una cittadinanza che, negli ultimi decenni, è cresciuta demograficamente. Un’opera di urbanizzazione senza precedenti per San Tammaro che, grazie all’iniziativa del gruppo politico “Le Rondini”, ora gode di una zona cimiteriale su misura per una cittadina di 5.500 abitanti.

1 – Per effetto dello sviluppo demografico di San Tammaro, l’Amministrazione Cimmino ha garantito l’ulteriore ampliamento alla zona che è denominata da tutti “nuovo cimitero”.

2 – Un’innovazione fondamentale e necessaria, che viene ogni giorno apprezzata da tutti i cittadini, è l’introduzione della rete fognaria che prima non esisteva. Grazie ai lavori eseguiti in via Rimembranza, la rete fognaria del cimitero è stata creata ex novo, collegata al sistema fognario comunale che esiste nel centro storico.

3 – il piazzale antistante l’ingresso del vecchio cimitero è stato allargato ed è stato ripavimentato con mattonelle di monostrato vulcanico, provenienti direttamente dalla Sicilia.

4 – All’altezza della zona nuova del cimitero, di fronte all’ingresso è stato costruito il nuovo parcheggio, a cui si accede da via della Centuriazione Romana. Il nuovo parcheggio, costruito per permettere un migliore deflusso del traffico, corrisponde a circa 1000 metri che è stato delimitato da un muro di cinta che confina con i terreni agricoli circostanti.

5 – Di notevole valore è l’installazione dei pali della pubblica illuminazione, che hanno posto fine all’oscurità esistente in passato nella zona.