GUASTI, IL ROMANZO DI TRASFORMAZIONE SCRITTO DA GIORGIA TRIBUIANI

A cura di Dalia Coronato

Una storia non nasce solo dalla bocca che racconta, ma anche dall’orecchio che resta ad ascoltare” annuncia Giorgia Tribuiani. Nata a San Benedetto del Tronto, la giovane scrittrice vive a Bologna e dopo dieci anni e una raccolta di “Cronache degli Artisti e dei Commedianti” torna alla Feltrinelli di Caserta per presentare il suo primo romanzo: Guasti, edizione Voland. “La scrittura è relazione” afferma l’autrice citando il suo maestro Giulio Mozzi ed è proprio con questo libro che Giorgia fa parlare Giada – la protagonista della storia – con il resto del mondo in ascolto.

Un’esposizione che si trasforma in sala d’attesa, un fotografo che da artista diventa opera d’arte, un corpo, lo stesso corpo del compagno di Giada che viene plastinato e ferma le lacrime della giovane ragazza in un limbo. Giada sospesa tra una vita precedente percorsa dietro ai click della macchina fotografica del suo amato e, un nuovo cammino iniziato nel museo che ospita il corpo del compagno artista fatto a pezzi, si interroga su un’identità eclissata. Nel rispetto per l’amore dell’arte della fotografia a Giada viene richiesto di accompagnare il suo defunto compagno in quella che è una mostra su corpi spogliati dalla carne e dalla vita. La protagonista si aggira come un fantasma nelle sale della galleria d’arte con i propri pensieri incollati di fronte all’immagine di sè stessa come ombra del suo famoso compagno e tormentata si costringe a guardarsi in uno specchio fino a riscoprire ciò che c’è oltre il riflesso, oltre la luce spenta dalla macchina fotografica dei suoi occhi.

Guasti è un moderno romanzo di formazione dove argomenti come la morte, l’attesa e la trasformazione vengono toccati fino in fondo. L’incipit quasi macabro è solo un preludio alla ricerca di verità più profonde. Il lettore segue la protagonista, mentre i suoi pensieri vengono messi a nudo con intimità e introversione . Il coraggio di riuscire a tornare a vedere la propria immagine e riappropriarsi del proprio volto è ciò che si legge nelle parole di Giada, grazie ad uno stile nuovo e creativo. L’autrice ha volutamente descritto un personaggio in prima persona, senza intermezzi tra il pubblico e la storia, coinvolgendo istantaneamente chi si trova dall’altro lato delle pagine scritte dimostrando una completa immedesimazione, una perenne connessione tra le proprie riflessioni e  lo sguardo nuovo, di rinascita di Giada.

Presso la Feltrinelli di Caserta la presentazione ufficiale di Guasti con le tracce di Giorgia Tribuiani, autrice; il reading di Alessia Guerriero e Piera De Cesesare; la conduzione di Nadia Marino e Dalia Coronato; con l’organizzaizone di Informazione Cultura e Spettacolo, in una fotogallery.

   

Prossime date #GuastiTour 2018:

NAPOLI 29 SETTEMBRE

ROMA 7 OTTOBRE

MILANO 13 OTTOBRE

TORINO 20 OTTOBRE

 

 

 

 

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMDAiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+