PARCHEGGIO SELVAGGIO A VIA SAN CARLO, WWF CASERTA SCRIVE A SINDACO MARINO

0

CASERTA – Il Panda WWF Team di Caserta ha scritto una lettera al primo cittadino Carlo Marino, esponendo i problemi che affliggono via San Carlo. I pedoni, per via del parcheggio selvaggio sulla strada, sono costretti a passare sulla carreggiata. Ecco la lettera:

Gentile Sindaco Marino,

dopo aver pubblicamente apprezzato la messa in sicurezza dei pedoni nella storica via San Carlo, per mezzo di paletti dissuasori di sosta  su entrambi i lati, dobbiamo purtroppo segnalare l’incresciosa situazione che si sta creando, di nuovo,  nella medesima strada, in barba ad ogni elementare rispetto delle regole di educazione civica e rispetto della legge. Da tanti giorni ormai, e ragionevolmente certo nei giorni a venire, auto di piccole dimensioni,  vengono parcheggiate, a volte per l’intera giornata, all’interno dei paletti e occupando totalmente il corridoio pedonale, costringono gli stessi pedoni ad invadere la strada carrabile a  rischio della propria incolumità. Da informazioni del vicinato abbiamo appreso che le auto, probabilmente, appartengono ai residenti della stessa via che, in forza di  PASSI disabili  o di divine intercessioni,   ritengono di poter parcheggiare la propria auto   ovunque, rischiando di danneggiare gli stessi paletti. Inoltre tutti i giorni sostano auto diverse, anche per molte ore, davanti ai  passi carrabili degli edifici disabitati in via San Carlo, occupando totalmente il corridoio pedonale, come nel caso precedente: fatta la legge trovato l’inganno. La scrivente associazione invita pertanto il sindaco e le autorità competenti ad attivare controlli  e sanzionare i trasgressori che, con il loro comportamento ripetuto, vanificano di fatto lo sforzo economico e progettuale compiuto dall’ Amministrazione Comunale inteso a valorizzare la strada più antica di Caserta e a proteggere la salute e l’incolumità dei pedoni.

Parcheggio selvaggio, parcheggio a pagamento. 

Con l’occasione segnaliamo un’altra sgradevole anomalia che di sicuro non aiuta a migliorare la vivibilità della nostra città. Premesso che il parcheggio selvaggio è un malcostume diffuso e non adeguatamente  fronteggiato, segnaliamo quanto segue: sono arrivate segnalazioni che di frequente vengono rilevate infrazioni di divieto di sosta nei parcheggi a pagamento anche se è stata regolarmente pagata la sosta. Singolare e rappresentativo l’episodio avvenuto, e adeguatamente documentato, ad una ns socia.  Venerdi  23 us, pagato il parcheggio in via Botticelli dalle 15:00 fino alle 17:30,  passa il vigilante del traffico e non notando il ticket esposto, emette il verbale di infrazione. Arriva la proprietaria e cerca il vigilante per contestare la sanzione ma del Vigilante nessuna traccia . Il giorno dopo, di sabato, vengono intercettati degli ausiliari del traffico che rispondono che nulla possono fare e invitano la proprietaria dell’auto multata a recarsi di lunedì all’ufficio competente di Piazza Ruggiero. Risultato: le persone che incivilmente parcheggiano in sosta selvaggia restano impuniti,  quelli che invece parcheggiano regolarmente, oltre a  dover pagare il parcheggio , a differenza dei furbetti della sosta,  devono perdere più di tre ore del proprio tempo a rincorrere un processo che è indifendibile sotto tutti i punti di vista: organizzativo, tecnologico e … civile.  Con immutata stima. Il Panda Team Wwf Caserta OA