OSPEDALE, PRIMARI RECALCITRANTI CON DOPPI INCARICHI…

8

(f.n.) – Quante belle novità si apprendono circumnavigando il pianeta della Sanità…Apprendiamo da un sito www.salernosanità.it, che il dottor Gennaro Vigliotti, vincitore del concorso per l’incarico di direttore della Uoc di Chirurgia vascolare dell’Aorn di Caserta, avrebbe deciso di accettare… A coloro che avessero preso la linea in questo momento, ricordiamo che il dottore Gennaro Vigliotti è attualmente il direttore della Uoc di Chirurgia Vascolare dell’Ospedale del Mare ed il concorso di cui sopra, senza togliere nulla alla competenza del dottor Gennaro Vigliotti, è quello attorno al quale, la direzione  del Sant’Anna e San Sebastiano, ha consumato le peggiori strategie possibili per “togliere di mezzo” il dottor Federico Nardi, che era dato per  candidato e vincitore naturale dello stesso. Il dottor Vigliotti aveva ricevuto l’incarico all’Ospedale del Mare, il 1 settembre u.s. a seguito della sospensione dal servizio, del dottor Francesco Pignatelli, che in un eccesso di euforia per la nomina ricevuta,  aveva chiuso il reparto per festeggiare “degnamente” l’evento. Oggi il dottor Vigliotti, in aspettativa ed in procinto di venire a Caserta, ha inviato una lunga lettera di commiato al personale del reparto a lui affidato. La domanda nasce spontanea… Ma come?,…il dottor Vigliotti lascia l’Ospedale del Mare, ai cui destini il presidente De Luca è così attento ed affezionato, per venire a Caserta?, probabilmente qualcuno dovrebbe avvisarlo che… se non si allinea subito e non sale con le ginocchia fino al centro “visite di leva” del Terzo piano …i suoi “tre Tea carotidea” citati nella lettera ed eseguiti nella stessa mattina dalle 8 alle 14, se li potrà scordare, anche se… la sua stessa vittoria è una dimostrazione, al di là del merito, del gradimento nei suoi confronti, da parte del cerchio magico. A sostegno di questo gradimento, vi sono peraltro le promesse, che la direzione dell’Aorn di Caserta, secondo quanto afferma lo stesso dottor Vigliotti, avrebbe fatto allo stesso…infatti gli è stato assicurato “un incarico maggiore” rispetto alla direzione della Uoc di Chirurgia Vascolare… quello di coordinare anche la Cardiochirurgia con la possibilità di operare patologie che al momento all’Ospedale del Mare pare non sia possibile trattare. E’ appena il caso di evidenziare che dalla lettera del dottor Gennaro Vigliotti, si evince soprattutto che la sua massima aspirazione, non era certamente la direzione della Chirurgia Vascolare di Caserta, ma bensì un ruolo definito all’Ospedale del Mare, la cui direzione, a quanto pare, non avrebbe fatto nulla per trattenerlo e dove egli stesso si augura di potere tornare, con l’incarico che ritiene di meritare perché, come sostiene “non ho studiato tanto per fare il sostituto di qualcuno che ha fatto una festa”. Orbene…non riteniamo essere per nessuno di noi, motivo d’orgoglio, apprendere che il chirurgo vascolare che ha vinto il concorso di direttore della Uoc di Chirurgia Vascolare, venga a casa nostra “cu na funa ‘nganna” soltanto perché a casa sua non gli hanno dato quello che voleva…ed inoltre…a proposito della Cardiochirurgia…qualcuno ha pensato ad avvisare il professore Paolo Calabrò che a breve ci sarà un nuovo coordinatore?, perché… se Vigliotti l’ha scritto qualcuno glielo ha promesso…e chi potrebbe mai essere questo qualcuno, tanto indifferente all’orgoglio casertano ed alla dignità del nostro Ospedale, da pregare un professionista che viene al Sant’Anna unicamente per sollecitare qualcun altro a richiamarlo?…Ma vi rendete conto??? Hasta la humillaciòn!

lettera del dott. Vigliotti- tratta da articolo di SALERNO SANITA’

8 Commenti

  1. L’attivita’ medica sul campo, la corretta gestione dei reparti affidati, i titoli, le pubblicazioni, la sperimentazione medica, un curriculum universitario eccellente ed infine la vittoria ad un concorso pubblico del Dott. Vigliotti G., sono o non sono una garanzia di buona, efficiente e competente sanita’ pubblica?
    Ci lamentiamo,poi, dei viaggi della speranza, degli esodi in altre regioni dei pazienti, della mala sanita’ della Campania !
    Le illazioni della rete ed i commenti hanno il sapore di cocenti ma immotivate delusioni, di sciocco campanilismo e sembrano quelle di bambini a cui e’ stato tolto ” il giocattolo”.
    Sono,peraltro, anche vigliacchette, in quanto non firmate.
    Lasciate lavorare in pace chi della professione medica non ne ha fatto mai un mestiere, cosi’ come puo’ evincersi dalla sua storia professionale

    • Gentile signore la lettera firmata dal dottor Vigliotti e’ assai eloquente…In tutti i sensi. Egli stesso facendo giustizia sommaria della falsa modestia, elenca senza risparmio le sue molteplici qualita’. Nulla quaestio… Siamo abituati a questo e ad altro… Cio’ che lascia perplessi e’ la noncuranza nei confronti di tutto cio’ che non riguardi la dimensione intimamente legata alla sua persona ed alla sua carriera. Ma anche questa perplessita’ e’facilmente superabile… Ciò che invece interessa ed indignata e che lei ostinatamente mostra di ignorare e’ l’assoluta mancanza di rispetto nei confronti di un’ Azienda, che oggi gli consente di essere primario a pieno titolo e che egli, con intollerabile pessimo gusto ed una discreta dose di grossolana prosopopea, mostra di considerare un ripiego provvisorio dal quale, si augura, la direzione dell’Ospedale del Mare lo liberi al più presto. Una difesa assai parziale la sua. Peccato! Grazie

    • Dalla lettera che ha scritto pare non sappia proprio cosa sua “essere medico”. Taccia che fa più bella figura

  2. Se la legge è uguale per tutti anche l’esimio dott vigliotti deve finire al consiglio di disciplina per aver offeso e denigrato la dignità dell’ospedale di caserta

  3. Egregio dott ferrante la invito vivamente a leggere la lettera di questo esimio mercenario che ha offeso nel modo peggiore la classe medica. La prego di usare con lui che ha approfittato sella Sua fiducia la piu esemplare delle decisioni. Lo licenzia in tronco e chieda anche risarcimento danni per aver offeso l’aorn di caserta e con essa tutta la città di caserta. Questo personaggio non merita altro che il nostro disprezzo. Le ultime righe della sua lettera mi hanno profondamente umiliato. Lei ha sbagliato a non scegliere il prof nardi, un signore ed un professionista serio. Ci ripensi

  4. Carissimo dott vigliotti dei “grandi chirurghi” come lei noi casertani non ne abbiamo bisogno e sa perché? Perché gente come Federico nardi e collaboratori operano quotidianamente tutto quello che LEI ritiene eccezionale. Ci faccia la cortesia ritiri l’aspettativa e resti a napoli a fare LA SECONDA SCELTA perché lei tale è per animo ed etica professionale. É un consiglio perché se dovesse invece fare il contrario sappia che NOI casertani osserveremo ogni sua mossa e stia sicuro che non le concedere mo nemmeno un errore. LEI NON SARÀ IL SECONDO MA NOI NON LE CONCEDEREMO DI ESSERE IL PRIMO.

  5. Carissimo dott ferrante potrebbe dare un calcio in culo a questa… umana e rimandarlo da dove è venuto? Ringraziasse il Cielo per la fortuna che ha avuto, lui nullità umana

  6. “Statt a cas ch è megl” arrogante e presuntuoso. Sei diventato primario SOLO perche i chirurghi vascolari di caserta sono stati fatti fuori da giochi politici. Sei un ometto piccolo e calcolatore. Un ominicchio! E sono stato cortese. Non una parola per i pazienti ma solo sterili calcoli personalistici. Non ti ci mando a …..Solo per educazione ma sappi che sei LO SCUORNO della classe medica

Comments are closed.