CARLA GRECO: UNA DONNA CHE RACCONTA LA SUA VITA

0

di Carmine Eliseo

SAN PRISCO – Il suo libro “Dalla Malattia alla Felicità” presentato giovedì nella città di San Prisco-Caserta, presso l’associazione Angeli in Volo è il racconto di una giovane mamma che a 23 anni va in coma per due mesi, poi si risveglia e mette a punto tutto il suo vissuto. Momenti difficili alternati da momenti bellissimi, ma sempre a lottare contro una malattia che potrebbe ripresentarsi ma che Carla continua a lottare con grande coraggio e tanta fede in chi, al di sopra di noi, ci osserva e guarda. Mamma, moglie e donna, che dopo 18 anni di lavoro in fabbrica, ha deciso di seguire la via del cuore, quello che le dettavano l’istinto e i desideri. Il 2018 è stato un anno faticoso per lei e grazie al suo angelo custode, il marito, è riuscita a raggiungere, un qualcosa che aveva da sempre sognato, dopo anni di studio e di lavoro intenso. Raggiungere la Felicità ma nel senso di serenità d’animo, per lei che era arrabbiata con la vita e dalla quale è riuscita a raccogliere la parte migliore di se stessa e donarla agli altri. Le sue fatiche sono state premiate, dopo 10 anni di insegnamento di Yoga, ma lei ha continuato a credere nei suoi mezzi fisici e mentali, sfidando la diagnosi dei vari medici, che in alcuni momenti la davano gravemente malata per una patologia degenerativa neuropatica. Carla ha sfidato tutto e tutti, perché ha creduto nella Felicità, un momento della vita, malgrado i momenti di forti dolori compensati da forte emozioni che nel 2018 l’hanno portata a scegliere questa bella parola “Felicità” che per lei significa possibile guarigione e ritorno alla Vita. Alla presentazione del libro, le donne presenti le hanno posto una serie di domande sulle difficoltà dei rapporti all’interno della famiglia e sull’accettazione di malattie, alcune delle quali cambiano radicalmente il percorso della vita di mamme e mogli. Lei ha risposto a tutti con perfetta sincronia, insieme alla padrona di casa, Daniele Bruscino, che cercava di spronare le sue allieve a leggere al proprio interno per inviare a Carla il messaggio giusto. Alla fine la scrittrice ha detto: “Io sto bene, nonostante la paura, i dubbi, le apprensioni ed ha voluto brindare con i presenti, augurando loro un felice 2019, vissuto nell’Amore”.