LA DECO’ CASERTA SI PREPARA ALLA PARTITA CONTRO L’HSC ROMA: PRONTA A CENTRARE IL TERZO BERSAGLIO

Coach Oldoini

Dopo i successi ottenuti a spese del Palestrina e dello Scauri, la Decò Caserta punta a centrare il tris domani sera contro l’HSC Roma, unica formazione ad aver superato i bianconeri nel girone di andata. Oltre al logico desiderio di proseguire nel proprio vittorioso cammino e di mantenere inviolato il Paladecò, per Sergio e compagni c’è anche la volontà di riscattare quello stop subito nella Capitale. Coach Oldoini così ritiene doverosa una premessa: «Prima di addentrarmi nella sfida di domani con l’HSC Roma, credo che siano doverosi i miei complimenti alla squadra ed allo staff per aver ribaltato e vinto con cuore e carattere la partita di Scauri, trovando soluzioni efficaci e con quintetti atipici, ma che sapevamo che potevamo mettere in campo e che ci potevano dare un qualcosa in più rispetto a quelli standard». Archiviata la trasferta sul litorale, il tecnico bianconero continua sottolineando che «ritorniamo subito in campo per affrontare un’altra gara intensa e contro una formazione che sta giocando una pallacanestro ad alti ritmi; mettendo in mostra un gioco che è stato finora ripagato dai risultati. L’HSC è una formazione composta da molti under, che fanno dell’atletismo una delle loro migliori armi, avvalendosi di peculiarità, a livello tecnico, che sono, comunque, di buon livello. Noi – conclude Oldoini – dovremo fare un lavoro certosino in transizione difensiva ed a rimbalzo per non concedere più di una opportunità al tiro. In attacco dovremmo continuare sulla falsariga del primo quarto e, se ce ne fosse bisogno, dell’ultimo giocato a Scauri ». Al Paladecò il confronto tra i bianconeri locali e l’HSC avrà inizio alle ore 18.00 con la palla a due, che sarà alzata dagli arbitri Matteo Bergami di San Pietro in Casale (BO) e Lorenzo Bianchi di Rimini. Al tavolo degli ufficiali di campo la segnapunti Ornella Del Regno di Parolise (AV), il cronometrista Fiorentino Napolitano di Benevento e l’addetta ai 24”, Mariacristina Crispo di Napoli.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+