ROMA, SALA DEGLI ARAZZI: SECONDO APPUNTAMENTO DELLA TASK FORCE ITALIA-CINA

0
9
                        Sala degli Arazzi  –  Roma

ROMA – Anche la CSS di Isernia era presente alla Task Force Italia/Cina coordinata dal Sottosegretario Geraci, con il contributo delle Direzioni Generali del MISE e del MAECI.
Martedì 30 aprile si è tenuto, in Via Veneto presso la Sala degli Arazzi in Roma, il secondo incontro della Task Force Italia/Cina alla presenza del Sottosegretario Geraci, di altri rappresentanti del Governo e di numerosi imprenditori giunti da tutte le Regioni Italiane, tra cui Liberato Volpe in rappresentanza della CSS.
Il Ministero dello Sviluppo Economico, su impulso del Vice Presidente del Consiglio L. Di Maio e del Sottosegretario Prof. Geraci, ha costituito la Task Force Italia/Cina, un meccanismo operativo di lavoro, cooperazione e dialogo fra Governo, associazioni di categorie e società civile, volto all’elaborazione di una nuova strategia nazionale di sistema, destinata a rafforzare le relazioni economiche e commerciali con la Cina.
La velocità con cui la Cina sta trasformando il proprio sistema rende obsoleti molti degli schemi di analisi tradizionali dello sviluppo economico.
La costituzione della Task Force è quindi dettata, inter alia, dall’opportunità di costituire un meccanismo di analisi in grado di reagire alla stessa velocità, onde evitare di restare a guardare passivamente l’asse mondiale spostarsi verso Est.
Tra gli obiettivi primari della Task Force si evidenzia quello di potenziare i rapporti fra Cina ed Italia in materia di commercio, finanza, investimenti e R&D e cooperazione in Paesi Terzi, facendo sì che l’Italia possa posizionarsi come partner privilegiato e leader in Europa in progetti strategici quali la Belt and Road Initiative e Made in China 2025.

Liberato Volpe

La strategia aziendale della CSS verso l’internazionalizzazione ha mosso i primi passi aderendo alla Rete RIBES, un Organismo promosso da Banca Prossima composto dalle maggiori realtà italiane del Terzo Settore che è stato selezionato da un importante imprenditore cinese per la creazione di una joint-venture che gestirà quattro strutture di accoglienza per anziani a Shangai e Pechino.
RIBES affiancherà il partner cinese trasferendo quel know-how necessario per la riconversione di ex alberghi in strutture di accoglienza per anziani di eccellenza; RIBES si occuperà inoltre della progettazione, formazione e della start-up generale.
La CSS, forte della propria esperienza ultraventennale, avrà parte attiva nelle varie fasi del progetto.
Per la Cina il Made in Italy è sinonimo di qualità e gode di una ottima reputazione, in questa iniziativa vi è un connubio tra settore socio-assistenziale, arredamento, design ed alimentazione uniti alle eccellenze delle Politiche del Welfare” ha dichiarato Liberato Volpe (socio fondatore e componente del CDA della CSS) che seguirà in prima persona il Progetto Cina.