CASTIELLO E MASTROIANNI CON GIOVANNI FERRARA

0
8

SAN FELICE A CANCELLO – Proposte concrete, nate dalla conoscenza del territorio e delle problematiche delle singole realtà, competenza e tanta volontà i tratti che hanno contraddistinto i candidati della lista Lega. “Concretezza, progetti fattibili, risposte quotidiane ad emergenze serie e indifferibili, i cittadini chiedono questo, oggi dobbiamo parlare, della politica delle risposte quotidiane che nascono dalla conoscenza dei problemi della propria gente”. Tante le criticità e le carenze del territorio sanfeliciano, sono state  rappresentate  al Sottosegretario di Stato Pina Castiello e  al coordinatore  provinciale della Lega, Salvatore Mastroianni, dopo il taglio del nastro (per inaugurare il comitato della Lega) eseguito  dall’ on. Castiello e dal candidato a sindaco di San Felice a Cancello, Giovanni Ferrara.  I due esponenti della Lega hanno ribadito i motivi dell’appoggio a   Giovanni Ferrara: “Ascoltare Giovanni Ferrara   conferma  la bontà e la convinzione  della scelta della sua candidatura a sindaco di San Felice Cancello, Giovanni abbraccia le caratteristiche dell’esperienza e una dose di entusiasmo adatta e opportuna a questo territorio, un comune assolutamente difficile, ma dalle potenzialità enormi, una cittadinanza che mostra passione ed  entusiasmo”.  “Vogliamo creare una filiera politica importante, grazie al consenso dei cittadini, con una vittoria sul campo.- così il candidato alla fascia tricolore – I nostri giovani sono spersi, senza punti di aggregazione, sono costretti a portare le loro competenze fuori dal nostro territorio e ad andare via, per noi tutto questo è una sconfitta, immaginate tra trent’ anni come sarà San Felice senza i giovani”.   Ad Antonio Iaia, organizzatore dell’incontro, i ringraziamenti degli ospiti e di Giovanni Ferrara, per l’impegno costante profuso in questi mesi sul territorio.