SAN NICOLA LA STRADA: LANCIA UN SACCHETTO DALL’AUTO IN CORSA, BECCATO DALLE TELECAMERE

0

SAN NICOLA LA STRADA (CE) – Un sacchetto lanciato dalla macchina di domenica mattina. E’ quanto ha immortalato la telecamera installata dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Vito Marotta agli inizi dell’anno 2019 e fortemente voluta dall’Assessore all’Ambiente Lucio Bernardo.

Nei mesi scorsi fu installata una nuova telecamera alla Rotonda, furono potenziate tre di quelle esistenti con l’applicazione del lettore di targa e furono acquistate due telecamere movibili, installate lungo le strade dove maggiormente si verificava l’abbandono di rifiuti.

La foto allegata è stata scattata a via Pacinotti, traversa di via Appia verso Recale, da sempre sinonimo di sversatoio, da quando c’è la telecamera, visibile e segnalata dai cartelli previsti dalle norme vigenti, gli abbandoni di rifiuti sono sensibilmente diminuiti – e quindi in quelle zone sono stati eliminati gli interventi straordinari di pulizia a cui precedentemente si è dovuto far ricorso – ma nonostante tutto c’è chi è sordo a tutti gli appelli e gli inviti.

I controlli delle immagini, effettuati dal personale della Polizia Municipale di San Nicola la Strada, hanno consentito di individuare l’auto appartenente ad una persona non sannicolese, ma di una città del circondario, che ha pensato berne, per sbarazzarsene, di lanciare dalla macchina il suo sacco di rifiuti.

L’autore del gesto che non merita commenti è stato individuato grazie alla targa dell’auto, convocato presso il Comando della Polizia Municipale e multato.

“L’autore dell’abbandono dei rifiuti è stato multato – spiega il Sindaco di San Nicola la Strada Vito Marotta – ha avuto quello che si merita. E’ inconcepibile con tutti i servizi che noi offriamo ai nostri cittadini, raccolta porta a porta, ritiro degli ingombranti, servizio di premialità per chi conferisce i rifiuti all’isola ecologica, che ci siano abbandoni lungo le strade periferiche della nostra città. Credo che anche i comuni viciniori offrano lo stesso ventaglio di possibilità di raccolta dei rifiuti, un gesto del genere non merita commenti, è segno di incoscienza pura e di mancato rispetto verso l’ambiente”.