OSPEDALE, DOTTA RELAZIONE SU “FISCHI PER FIASCHI”…

0

(f.n.) – E noi che da due anni, ostinatamente, cerchiamo di offrire un senso al vuoto abissale che ha caratterizzato l’operato del direttore sanitario di ieri e da qualche giorno ci interroghiamo sui disastri itineranti del subcommissario di oggi… siamo arrivati infine al capolinea delle possibilità…Ebbene avete vinto voi … se una componente della direzione strategica di un’Aorn, confonde il rischio clinico, con la sicurezza sui luoghi di lavoro e disquisisce sconsideratamente in tal senso, nel corso di un convegno sul tema in questione, fino a costringere il commissario ad interrompere il fuoriprogramma, come da trasmissione dal vivo in onda nell’aula magna dell’Aorn ieri mattina…riteniamo sia perfettamente inutile, continuare ad interrogarci sulle défaillances ripetute e continuate della Tetta Nazionale,  ma sarà opportuno chiedere ufficialmente lumi, sui motivi reconditi, che impunemente consentono alla signora Antonietta Siciliano, sui cui titoli, a suo tempo, abbiamo chiaramente e puntualmente riferito, di ricoprire una carica di grande responsabilità… con licenza di trasloco. Allibiti quindi, noi tutti,  ma non troppo, dalla new performance di Tetta la Vispa, ci siamo rifugiati nella speranza che, almeno l’incomparabile Margherita Agresti, ci regalasse una ‘ntecchia di soddisfazione, visto che avrebbe dovuto sentirsi a suo agio, nella trattazione degli argomenti in questione…Macché…”nada de nada” … la divina creatura, si è lanciata in una fumosa disquisizione, di cui non si è ben compreso il senso e …siamo rimasti con il dubbio atroce, che non ne avesse alcuno…tanto è vero che, ad un certo punto, si è registrato chiaro e forte un commento, che è rimbalzato da una fila all’altra: “ma ch sta ricenn???” …Non paghi da cotanta delusione, di cui porteremo i segni per lungo tempo,  abbiamo atteso che in corner la cara Agresti, resettasse e riattivasse il computer della sua fantasia e, librandosi in volo  “stupetiasse”  l’uditorio, sciorinando finalmente i dati relativi alla famosa indagine sullo stress da lavoro correlato…nada de nada, amigos, nada de nada…Le conclusioni sono da depressione irreversibile…La subcommissaria, dopo un trasloco stellare, prende una cantonata pubblica, abbassando pericolosamente le quotazioni, già compromesse, dell’immagine dell’Aorn, il tutto alla presenza di relatori esterni che, appena ne avranno avuto la possibilità si saranno slogati le mandibole dalle risate, la responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione non fa uno straccio di riferimento alla indagine sullo stress da lavoro correlato  …ma fateci capire un volta per tutte dove vogliamo presentarci e adesso…per finire…una domandina facile facile: ma vvuie…over facit??

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui