ZTL, LE PROTESTE. GUERRIERO “CONTINUEREMO AD OLTRANZA”

0

Riceviamo una nota di Ciro Guerriero, presidente di Caserta Kest’è sulla questione sempre aperta della Ztl nel centro casertano.

“Le proteste contro questa Ztl continueranno ad oltranza. Faremo anche un volantinaggio spiegando le bugie dell’amministrazione sulla Ztl perché vogliamo coinvolgere tutti i casertani e chi frequenta il centro – dice Guerriero – Stiamo preparando un testo da distribuire che faccia capire a tutti cosa non va in questo progetto perché vogliamo trovare una modalità che coinvolga tutti – racconta il presidente di Caserta Kest’è – L’idea è di non limitarsi a chiedere l’abolizione di questa Ztl, ma far capire a questa amministrazione che Caserta e i casertani hanno bisogno di idee e proposte per rilanciare la città, centro compreso”. Ribadiamo che non siamo contrari alle Ztl – spiega Guerriero ,ma se si vieta al traffico privato un’ampia zona della città, ci devono essere servizi sostitutivi. Quando si altera un equilibrio bisognerebbe trovarne un altro. Con l’ex associazioni di categoria c’era stata proposta un’altra ZTL anni addietro. La città è stata ammaliata da rendering e foto-promesse, poi messi di fronte al fatto compiuto, con la solita frase: non ci sono i soldi, siamo in dissesto. E quindi?  Quindi, finché non si troverà una soluzione adatta a questi problemi, chiediamo l’abolizione di questa Ztl perché il disagio che provoca questa misura non è proporzionato ai vantaggi che poteva dare”, conclude Guerriero.

“E’ l’urlo di battaglia della manifestazione ‘No a questa ZTL’ . La nostra idea – dicono i cittadini – è quella di muoverci tutti uniti contro l’iniziativa scellerata messa in atto da un sindaco arrogante e presuntuoso che, accompagnato dalla sua degna giunta, sta costringendo i commercianti casertani a chiudere bottega e fare i conti con un drammatico destino, quello della fame chissa per quale suo fantastico disegno!”.

“Siamo in fermento già da tempo, adesso è giunta l’ora di scendere in piazza, davanti a tutti i casertani, e mostrare che le parole non bastano ma occorre gridare forte per rivendicare i nostri diritti e batterci per la nostra dignità”.

Non è la prima volta che i commercianti protestano. E non è la prima volta che noi ci occupiamo di questi problemi. – si legge ancora nella nota – Torniamo così a ribadire che le scelte dell’attuale amministrazione comunale in materia di trasporti e viabilità sono completamente sbagliate.

E’ sbagliata questa ZTL, che ha visto la luce con l’obiettivo di fare ‘cassa’ sulla pelle dei cittadini. Sbagliato continuare a pedonalizzare strade della città se poi non ci sono i mezzi pubblici gratuiti per consentire ai cittadini di raggiungerle. Ribadiamo: gratuiti! Perché se un cittadino deve raggiungere un negozio o un ristorante pagando, cambia negozio e cambia ristorante.

Sbagliatissimo avere consentito l’apertura di tanti centri commerciali: così facendo si creano le condizioni per fare scomparire il piccolo commercio artigianale!

Il fallimento dell’attuale amministrazione comunale su trasporto pubblico e viabilità è integrale.

Per non parlare dei tanti, troppi problemi ancora irrisolti, come ad esempio l’illuminazione pubblica, gli arredi, la pulizia della città che giace nel degrado più totale.

A nostro avviso, l’attuale amministrazione comunale non è più in grado di gestire Caserta. Marino e i suoi assessori dovrebbero prenderne atto per il bene della città e dimettersi, ma troppi interessi li lega alla poltrona”.