AFFISSIONI & INCURSIONI SELVAGGE

0

ATTACCHINI ELETTORALI AFFISSIONI & INCURSIONI SELVAGGE(f.n.) – Il genere umano si evolve, cambiano le abitudini, i gusti, gli atteggiamenti…ma non è detto che l’evoluzione sia automaticamente positiva…  l’inciviltà può evolversi infatti, attraverso forme ed aspetti diversi e peggiorativi, fino a raggiungere livelli infimi…anche le piccole ed apparentemente banali trasgressioni, possono evolversi e diventare più raffinate nella loro evidenza e rappresentazione, ma sostanzialmente peggiori e sincopare quindi, un graduale ritorno al “grezzo primitivo”, con tanto di clava virtuale che si brandisce colpendo le altrui libertà e gli altrui spazi.  Anche nella moderna dimensione preelettorale, caratterizzata sovente dalla prevaricazione, dallo sgomitare più o meno scomposto, dei candidati e dei loro supporters, le cattive abitudini tendono a lievitare ed a modificarsi, ma sempre “na schifezz” restano…La filosofia applicata dell’affissione selvaggia cerca nel tempo di ripulire i suoi principi, arricchendo coreograficamente la sua illegittimità sostanziale, attraverso un’altra scuola del pensiero rigorosamente abusivo,  che potremmo definire  “incursione selvaggia”…E così, come abbiamo già scritto e precisato, quelli che pensano sempre di essere più furbi degli altri e partono dal presupposto che fregare il prossimo, equivale ad una eiaculazione epocale, sulla quale chiedere i diritti d’autore, cosa fanno..? e’ mast del terzo millennio scoprono che, se pagano la pubblicità a Google, i “santini” dei candidati potranno scorribandare attraverso la rete, apparendo e scomparendo, come la Primula Rossa del Web, negli spazi del tuo giornale online. Ed anche se esiste la possibilità di bloccare le invasioni di campo clandestine, noi continuiamo a chiederci per quale motivo dovremmo essere costretti a perdere tempo, perché due gentiluomini ed una gentildonna, nel caso di specie, si sentono in diritto di commettere un abuso nei nostri confronti. I due “gentiluomini” candidati alle regionali, in diversi schieramenti ed alla “gentildonna” renziana, diciamo che dal buongiorno si vede il mattino e nonostante gli sforzi profusi, non riusciamo proprio ad intravedere alcun elemento rassicurante nel comportamento di chi, pur sapendo di commettere un atto illegittimo, non perde tempo a considerare gli altrui diritti, pur di raggiungere il suo scopo che è quello di ottenere visibilità a spese degli altri. Hasta la verguenza!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui