RECOVERY PLAN, ‘CASERTA DECIDE’ ADERISCE ALLA PROTESTA DEI SINDACI

0

CASERTA – ‘Caserta Decide’ si accoda alla protesta dei cinquecento sindaci che si oppongono alla distribuzione delle risorse e firma la lettera ai parlamentari meridionali: “Se Marino latita – recita il comunicato-, come sindaco e come presidente dell’ ANCI Campania, Caserta Decide, al contrario, ha deciso di aderire alla Rete dei Sindaci del Recovery Sud e sottoscrivere la lettera di protesta dei 500 sindaci ai Parlamentari meridionali, perché si oppongano all’ iniqua distribuzione delle risorse per il Next Generation EU. A Marino non interessa, evidentemente, che il Governo Draghi, proni la Carfagna ed i partiti tutti, specialmente il PD e i 5S, sottragga ben 60 miliardi di euro ai nostri territori, tradendo i parametri stabiliti dalla Comunità Europea, quali popolazione residente, PIL pro capite e tasso di disoccupazione negli ultimi cinque anni. In base ad essi, infatti, al Sud spetta non il 40% stabilito nel PNRR, bensì il 68% dei 191 miliardi previsti per l’intera Italia. Si tratta di risorse indispensabili a creare le infrastrutture necessarie all’ammodernamento dei nostri territori, per attrarre investimenti e consentire ai nostri giovani di non essere costretti ad emigrare, impoverendo sempre più la nostra città, necessarie ad erogare i servizi sociali adeguati ad una domanda di protezione sempre crescente, come asili nido e residenze per anziani, a garantire la manutenzione delle strade e l’adeguamento della mobilità urbana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui