ALL’AZIENDA OSPEDALIERA DI BENEVENTO URGE UN “TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATORIO!”

0

“In questo manicomio succedono cose da pazzi!!!” Benevento, 10 novembre 2021: “Un documento fruibile, gestibile, consultabile e soprattutto tascabile. E’ la fine dei libroni ingombranti utilizzati negli anni precedenti. E’ questa, ha detto il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera “San Pio”, Mario Ferrante, la nuova Carta dei Servizi presentata alla Stampa alla presenza del direttore dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico (Urp), Ida Ferrante, del direttore sanitario Giovanni Di Santo e del direttore amministrativo, Laura Coppola. In questa pubblicazione sono descritti i servizi resi e per ogni struttura ci sono anche i numeri di telefono a cui rivolgersi per ogni necessità ….”. (Azz…). Certo che la Sanità della Campania ce ne riserva una ogni giorno, né tantomeno l’Autorità Giudiziaria ci mette le mani! Né tantomeno la Corte dei Conti, né tantomeno il Ministro della Salute! Cosa si è inventato Mario Ferrante? La Carta dei Servizi? È che diavoleria sarebbe? “Un documento fruibile, gestibile, consultabile e soprattutto tascabile” (???). Addirittura l’ha presentata in pompa magna alla Stampa! Addirittura si sarebbe inventato di sana pianta un direttore dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico (Urp)” (???). E che sarebbe questo Urp? Poi, Ferrante, ha anche dichiarato che: “In questa pubblicazione sono descritti i servizi resi e per ogni struttura ci sono anche i numeri di telefono a cui rivolgersi per ogni necessità….”. “In questo manicomio succedono cose da pazzi!!!”.Verdoliva Russo ALL’AZIENDA OSPEDALIERA DI BENEVENTO URGE UN “TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATORIO!”

“Anche su questo siamo stati attenti alle esigenze dei cittadini che spesso ci avevano chiesto di poter ottenere i recapiti telefonici dei reparti a cui rivolgersi per le proprie esigenze”. Esigenze dei cittadini??? Certo che questo Direttore Generale ha tutti i sintomi per un urgente ed inevitabile TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio)!!! E, non si è fermato qui, ma ha raggiunto l’apice della follia acclarata quando ha affermato che: “Questo è un obbligo aziendale cui sono tenute tutte le Aziende che dispensano servizi pubblici, ma è anche un biglietto da visita per presentare i tanti servizi offerti ed è un documento che peraltro aggiorniamo anno per anno. In questa edizione di ottobre 2021 c’è anche la sezione dedicata alla pandemia da covid. Il direttore sanitario Di Santo ha sottolineato come l’Azienda, anche con questa Carta, si inserisca in percorsi strategici con una offerta che è data ai cittadini ai massimi livelli qualitativi”. È talmente grave la schizofrenia di Ferrante che, addirittura, emette sentenze e si erge a legislatore quando afferma che “Questo è un obbligo aziendale cui sono tenute tutte le Aziende che dispensano servizi pubblici”. Ma come si permette? Chi gli da l’ardire? Ma è mai possibile che i cittadini devono affidare la propria assistenza sanitaria a tali “elementi”, affetti da schizofrenia acclarata, mitomania, allucinazioni e, quindi, soggetti da sottoporre immediatamente a TSO?2 5 ALL’AZIENDA OSPEDALIERA DI BENEVENTO URGE UN “TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATORIO!”

Tanto mitomane e schizofrenico, Ferrante, che qualche giornalista presente alla Conferenza Stampa, gli ha fatto notare: “Bene tutto ma alle redazioni dei giornali spesso arrivano proteste da parte degli utenti che compongono il numero di telefono di quel determinato reparto ma o non ottengono risposte o ricevono il solito sgradito gesto della cornetta alzata e subito abbassata”. E qui, si è rivelata subito ed in tutta la sua evidenza, la grave psicosi di Ferrante, il quale ha risposto adducendo che “Ora dobbiamo lavorare di più sulla comunicazione in modo che se il cittadino deve chiederci qualcosa, noi dobbiamo esserci”. Ricapitolando, abbiamo scoperto nello sconfortante scenario della Sanità della Campania, anche Direttori Generali farneticanti e non proprio nelle piene “facoltà di intendere e volere”. Vedi DG dell’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento. E nulla può confermare il contrario visto che il tutto è stato enunciato in una pubblica Conferenza Stampa!!! Conferenza dove si sono pronunciate strani epiteti: Carte dei Servizi (?), Direttori di URP (?), Obblighi Aziendali (?), Comunicazione (?), Esigenze dei Cittadini (?) e chi più ne ha, più ne metta. Un vaneggiare alquanto preoccupante e pericoloso. Ma, a questo punto, i Direttori Generali, non dovrebbero essere sottoposti a visita periodica obbligatoria come si fa per tutti i loro Dipendenti? Ci sarà all’Azienda Ospedaliera di Benevento un Servizio di Medicina del Lavoro e relativo Medico Competente! Trattasi, in questo caso, di prevenzione per la tutela dell’incolumità pubblica! “In questo manicomio succedono cose da pazzi!!!”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui