AL VIA LE ASSUNZIONI AL COMUNE DI SESSA…!

0

BANDITI DUE INCARICHI DIRIGENZIALI…PIU’ UNO, MA GIA’ SAPPIAMO CHI SARANNO I FORTUNATI VINCITORI: ALIPERTI, MONTANO E FUSCO!

    –    di Salvatore Zinno      –                                                                                        

lorenzo di iorio sessa aurunca 2 300x233 AL VIA LE ASSUNZIONI AL COMUNE DI SESSA…!Lo aveva promesso e strapromesso in campagna elettorale il sindaco Di Iorio, che avrebbe messo mano alla disastrata situazione del personale impiegato presso il municipio sessano e lo sta facendo.

È stato infatti pubblicato ieri l’avviso pubblico per l’assunzione di un istruttore direttivo per il settore “Finanziario e contabile” ed uno per il settore “Assetto del territorio”, ricorrendo a quell’escamotage creato apposta dalla politica che si chiama articolo 110 del TUEL; le assunzioni saranno a tempo determinato per 36 mesi – così impone la legge – ma rinnovabili con inquadramento in categoria D1, che vuol dire uno stipendiucci base di duemila euro al mese per tredici mesi ai quali si aggiungeranno gli immancabili: straordinari, spese di trasferta, rimborsi chilometrici e progetti incentivanti…che niente niente regaleranno altri dieci o quindicimila euro l’anno ai nostri fortunatissimi vincitori della selezione pubblica.

Bene, dovremmo dire! Grazie sindaco che consentirai a noi elettori plaudenti ed acclamanti, di cominciare ad avere di nuovo gli uffici comunali pieni per trovare tutte le risposte necessarie alle nostre istanze.

Bene…ma non benissimo.

Il perché è semplice, dei due posti messi a disposizione di tutti i professionisti con cittadinanza italiana che possono avere i requisiti dettati dal bando – così come prevedrebbe la legge – si conoscono già gli occupanti.

Come dirigente del settore “Assetto del Territorio”, sarà nominato l’Arch. Raffaele Aliperti e come dirigente del settore “Finanze” sarà nominato il dott. Amilcare Montano.

Ma come è possibile, direte voi…solo ieri  – 24 novembre, NDR – è stato pubblicato il bando ad evidenza pubblica e già oggi si conoscono i vincitori della selezione?

Cari lettori, è questo il bello della politica clientelare…con buona pace di tutti coloro che potrebbero, con giusti titoli, aspirare a ricoprire quei ruoli nel comune di Sessa Aurunca.

Raffaele Aliperti, architetto cellolese, è una vecchia conoscenza del municipio sessano; infatti ha già ricoperto il medesimo ruolo per il quale “ri-concorre” oggi, per diversi anni sia con la giunta Tommasino che con la giunta Sasso, per poi andare via a febbraio scorso dopo aver vinto un concorso presso l’Amministrazione Provinciale di Reggio Emilia. Ma si sa, la vita dell’emigrante è dura…al paese si lasciano gli affetti, gli interessi, le amicizie…e poi Reggio Emilia è umida e magari si è pure intolleranti al lattosio, e lì – è noto – si mangia solo parmigiano reggiano; per cui, il fedele amico Lorenzo Di Iorio, a sua volta grande amico dell’altro amico di Aliperti, Luigi Mascolo, organizzano subito il gran ritorno sfilando la sedia da sotto al sedere dell’attuale capo settore facente funzioni.

Da febbraio ad oggi, la sedia sessana di Aliperti non ha fatto neanche in tempo a raffreddarsi che già vede ritornare ad occuparla il “deretano amico”; qualche malelingua, ci ha riferito infatti che Aliperti, partendo per Reggio nell’Emilia, non aveva neanche portato via tutti gli effetti personali dal suo ufficio sessano già sapendo di doverci ritornare…questa volta per sempre, perché per ora è un incarico in “articolo 110”, ma c’è da scommetterci, a breve si aprirà una finestra di mobilità e tutto sarà reso definitivo.

Amilcare Montano, è un trentenne laureato in economia e commercio che al momento, non ci risulta sia neanche iscritto ad un ordine professionale, nel suo curriculum (introvabile) spicca l’attività di arbitro di calcio della categoria Dilettanti.

Stop!

Un po’ pochino per essere assunto con incarico dirigenziale, però…c’è un bel però!

Il giovane dott. Montano pare essere divenuto un uomo (seppur giovane-uomo) di fiducia del Presidentissimo Oliviero – per meriti derivanti da una forte amicizia tra il Montano ed uno dei rampolli del presidente. Già questo, ci sembra un più valido motivo per affidare un delicatissimo incarico dirigenziale di un comune sull’orlo del deficit finanziario, ad una persona con siffatte comprovate doti arbitrali…Oliviero lo ha preso talmente in fiducia, il nostro dott. Montano, tanto da affidargli la preparazione delle liste alle recentissime elezioni comunali di Sessa Aurunca.

E poi…poi c’è il terzo incarico; un incarico da affidare, necessariamente per salvare il soldato Ryan!

Parliamo di Tommaso Fusco, attualmente assunto anche lui con incarico “articolo 110”, come capo settore ambiente e territorio dall’amministrazione Sasso – per la quale era anche candidato alla carica di consigliere comunale, poi trombato alle elezioni. Fusco, secondo la legge avrebbe dovuto cessare dall’incarico con l’insediarsi della nuova amministrazione comunale targata Di Iorio, ma che fai, un nuovo bando apposta per lui non lo fai?

Ed ecco servito il posto anche a Fusco.

Pertanto, ricapitolando…a breve il comune di Sessa Aurunca avrà due nuovi dirigenti…più uno: Aliperti, Montano ed il redivivo Fusco, che si andranno ad aggiungere al dream team del duo Di Iorio-Calenzo, costantemente al lavoro per risollevare le sorti del territorio sessano, devastato prima da quel cattivone di Silvio Sasso e successivamente abbandonato per dodici mesi da quell’inetto di Cantadori.

Sommessamente osserviamo che sia con Sasso che con Cantadori, gli uffici comunali deputati all’ordinaria amministrazione erano occupati dagli stessi “emanatori di impegni di spesa” di oggi…e udite udite, con Sasso i consiglieri comunali che lo appoggiavano in maggioranza erano grosso modo i medesimi odierni.

Polemiche giornalistiche a parte, per iniziare la fase del “Rinascimento Aurunco” targato Di Iorio e Calenzo (con la regia di Oliviero & friends), è appena stato pubblicato l’impegno di spesa in favore di una ditta locale per la sistemazione delle aiuole sessane, nelle quali sono stati impiantati ben 2.500 euro di ciclamini…peccato che i ciclamini sono stati piantati a metà ottobre e l’impegno di spesa sia del 21 novembre.

Preveggenza o falso in atto pubblico?

La redazione di Appia Polis formula i migliori auguri di buon lavoro a “neo-futuri” dirigenti comunali…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui