MARCIANISE, “SETTEMBRE OLIVETTIANO” AL PALAZZO MONTE DEI PEGNI

1

6. FOTO STATO DI FATTO 2 MARCIANISE, SETTEMBRE OLIVETTIANO AL PALAZZO MONTE DEI PEGNI5. IMMAGINI STORICHE 1 MARCIANISE, SETTEMBRE OLIVETTIANO AL PALAZZO MONTE DEI PEGNIMARCIANISE – Martedì 20 settembre parte il “Settembre Olivettiano” a Marcianise, realizzato con il sostegno del Comune di Marcianise e la collaborazione di molti partner.

L’evento rientra nel progetto Materia Viva, curato da Maria D’Ambrosio e Giovanni Petrone per l’Associazione f2Lab Aps e Casa del Contemporaneo, che dal marzo 2021 si occupa di promuovere attività e aree produttive attraverso l’arte e il design (https://www.casadelcontemporaneo.it/materia-viva/), e presentato dall’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Antonello Velardi  nell’ambito del programma di ‘R-Estate a Marcianise’.

Il Palazzo Monte dei Pegni, nel centro urbano di Marcianise, ospiterà il laboratorio di scrittura scenica ‘Olivetti: la comunità concreta’ (a cura di Isabella Carlone, regista, attrice e formatrice teatrale) con la mostra multimediale e l’installazione degli esiti finali (a cura di Carla Langella, biodesigner) insieme ad una installazione fotografica delle fabbriche olivettiane (a cura di Francesca Castanò). Le mostre e le installazioni saranno visitabili fino al 31 ottobre. Nell’area industriale di Marcianise, negli spazi dell’azienda Airpol Italia, si inaugura in ottobre lo spazio-opera di Maurizio Elettrico, artista e autore della saga ‘Lo scoiattolo e il Graal’, che introduce il materiale œra ® (tecnopolimero riciclabile 100%, prodotto da Aipol Italia dalla filiera del riuso del polistirene riciclato e altri materiali recuperati e introdotti nel ciclo di upcycling). Lo spazio-opera di Maurizio Elettrico costituisce installazione permanente dell’azienda ed è anche simbolo di un’impresa e di un territorio che fa ricerca e innovazione su nuovi materiali e secondo i principi dell’economia circolare.

Per il laboratorio ‘Olivetti: la comunità concreta’, grazie al progetto Materia Viva e a tutta la sua comunità di partner, la città di Marcianise chiama a lavorare attorno all’esperienza lasciata dalla fabbrica di Olivetti insediata nella sua area industriale. Una fabbrica d’autore che ancora ‘parla’ di un modo di pensare l’impresa e il lavoro: in dialogo con le persone e le specificità del territorio. Una fabbrica che torna ad essere motore di idee, grazie al laboratorio di scrittura e di produzione di installazioni multimediali per la scena e gli spazi pubblici, che sarà condotto da Isabella Carloni. La regista e drammaturga formatrice teatrale guiderà il laboratorio ‘Olivetti. La Comunità concreta’ dal 20 al 22 Settembre, dalle 15 alle 19, presso il Palazzo Monte dei Pegni, nel centro urbano della città. Insieme a studiosi, ricercatori, architetti, designer, artisti, studenti, sono invitati a partecipare anche imprenditori del territorio e ex dipendenti della Olivetti di Marcianise e altri testimoni di quella esperienza lavorativa e imprenditoriale. Agli ex lavoratori della Olivetti viene chiesto di coinvolgere nella partecipazione al laboratorio anche un loro giovane parente e di portare materiali fotografici, oggetti o altri documenti riferiti alla loro storia in Olivetti. Venticinque sono i posti disponibili, la partecipazione è gratuita ed è possibile inviando la propria candidatura entro il 18 settembre all’indirizzo di posta elettronica associazionef2lab@gmail.com indicando il proprio nome e cognome, la residenza, l’attività svolta e gli interessi e la motivazione alla partecipazione.

Gli esiti finali del laboratorio contribuiranno alla produzione di un racconto multimediale di cui sarà protagonista la comunità stessa perché si renda più consapevole del valore culturale lasciato dall’esperienza olivettiana sulle cui tracce poter rigenerare territorio e attività produttive. Alla mostra del racconto multimediale curato dalla prof. Carla Langella come esito finale del laboratorio si unisce anche l’installazione curata dalla prof. Castanò con immagini delle fabbriche di Olivetti in Campania dei fotografi Lucio Criscuolo, Gino Saracino e Charlotte Sørensen. Le due mostre saranno allestite negli spazi del Palazzo Monte dei Pegni a Marcianise e inaugurate il 23 settembre 2022 alle ore 18,30 (e fruibili gratuitamente fino al 31 ottobre). A seguire e sempre gratuitamente, lo stesso 23 settembre alle ore 20,00, lo spettacolo di e con Isabella Carloni ‘Olivetti e la comunità concreta’.

Per il settembre olivettiano, il progetto ‘Materia Viva’ vede collaborare nello specifico: l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria (prof. Marcello Francolini), l’Accademia di Belle Arti di Napoli (prof. Franca Corrado), il Dipartimento Architettura e Disegno Industriale Università Vanvitelli (prof. Ornella Zerlenga, prof. Francesca Castanò, prof. Giuseppe Guida) e il Dipartimento Architettura Università Federico II (prof. Massimo Perriccioli, prof. Pietro Nunziante, prof. Carla Langella).

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui