CONCERTI LETTERARI AL LICEO GIANNONE, PRIMO APPUNTAMENTO CON ANTONELLA PRENNER

0

LOCANDINA MESSALINA 1 212x300 CONCERTI LETTERARI AL LICEO GIANNONE, PRIMO APPUNTAMENTO CON ANTONELLA PRENNERCASERTA – Riprendono al Liceo Classico “Pietro Giannone” di Caserta gli appuntamenti con i Concerti Letterari, il progetto di lettura e di presentazione di libri curato dalla prof.  ssa Daniela Borrelli. Martedì 22 novembre 2022 alle h. 15.30 presso l’Aula Magna del Liceo si svolgerà il primo appuntamento: sarà ospite del Liceo Antonella Prenner, professoressa associata di Letteratura latina presso l’Università di Cassino, che dialogherà con le allieve e gli allievi del suo romanzo più recente, intitolato L’ultimo canto di Messalina ed edito da Rizzoli Historiae nel 2022. A introdurre l’incontro saranno i saluti della D.S. prof. ssa Marina Campanile, mentre a moderare l’incontro sarà la prof. ssa Daniela Borrelli che dialogherà con l’autrice insieme al prof. Michele Casella. Parteciperanno una rappresentanza delle seguenti classi: II A-II C-II F- III A-III B-III C-III D-III E-III F.

Con mano sapiente e con uno stile godibile anche se sempre attento al dettaglio storico e alla corretta ricostruzione dell’ambiente sociale fin negli aspetti tipici del costume del tempo  o  ancora della medicina antica, l’autrice ci conduce  nella  Roma imperiale,  in un clima violento e dissoluto, ove sboccia un fiore dal nome  maledetto: Messalina,  la  fanciulla più  desiderabile  di Roma, c he viene sacrificata alla brama  di potere  della  famiglia e  data in  sposa appena diciassettenne all’anziano Claudio. È l’imperatore Caligola a deciderlo per lei, e mentre Messalina desidera l’amore dovrà invece giacere con uno sconosciuto: un uomo di trent’anni più grande, storpio e balbuziente.  In modo inatteso però si ritroverà poi imperatrice e tra disperazione e odio implacabile il potere alimenterà i suoi propositi di vendetta. Ella, però, vivrà prima nella solitudine e poi nella perversione di squallidi amori fino a quando non s’illuderà di aver trovato un po’ di felicità, ma sarà questa felicità a spingerla a un gesto estremo, quello di cercare di eliminare l’imperatore Claudio. Un romanzo storico dalle tinte noir, dunque, che fa rivivere i personaggi della Roma del I secolo d.C., ma soprattutto c’illumina su una figura estremamente controversa come Messalina, ed è questo il canto di una donna dal nome famoso e affascinante, che evoca il grido muto di tante donne infelici e condannate a una vita che le  travolge  loro  malgrado  fino al gorgo di una disperata quanto vana  ribellione,  in ogni tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui