OSPEDALE, IL MEMORIALE DELLA DOMENICA 286

0

(f.n.) – A conferma dei nostri sospetti, che continuano a sorvolare i “territori ospedalieri”, registrando puntualmente come, persino le ipotesi più azzardate, in questo kibbutz sanitario, trovino sempre modo e maniera di realizzarsi, anche uno degli ultimi giochetti di prestigio della Direzione, ha prodotto ben più di una conferma..Ricorderete certamente il “fattariello” della ricerca urgente di un avvocato dirigente per l’Ufficio Legale dell’Aorn, la cui programmazione avrebbe rischiato  “davvero di brutto”, se il caro e sempre solerte Dg Gubitosa, non avesse, nel più breve tempo possibile, in modalità “costi quel che costi”, individuato una graduatoria aperta ed una Aorn partenopea disponibile a convenzionarsi allo scopo e quindi  trovare “fortunosamente” un avvocato dirigente, pronto a trasferirsi da Napoli a Caserta… Ebbene, ( per chi non conoscesse i fatti) dopo il Memoriale di Domenica scorsa, che esprimeva tutto lo stupore possibile, dopo avere scoperto che quell’avvocato, tale Antimo D’Alessandro, individuato in graduatoria alla AO Cardarelli, era già un collaboratore amministrativo dell’Ufficio legale del nostro Ospedale, un collaboratore che, peraltro percepiva gli stessi emolumenti del direttore della UOC Affari Legali Sorrentino…In questi giorni come dicevamo, abbiamo potuto avere chiara conferma del grigio opaco, in cui questa ennesima “faccenduola” in odor di cofecchia, si avvolgeva morbidamente… L’avvocato D’Alessandro ha ovviamente accettato l’offerta del Dg e firmato il suo bravo contratto a tempo determinato, fugando gli ultimi dubbi che, tanto per essere più realisti del re, ci avevano assalito…e cioè che gli avvocati Antimo D’Alessandro fossero due…E chi legge non riuscirà mai ad immaginare, quanto ci avrebbe fatto piacere se gli Antimo D’Alessandro fossero stati davvero due e se questa volta, fossimo stati davvero troppo maligni e sospettosi…Auguri avvocato, siamo certi che con le opportune acrobazie, e le mosse giuste…sarà assai difficile che lei ritorni a fare il collaboratore dell’Ufficio Legale…Potrebbe mai l’Ospedale di Caserta fare un torto a Bimbò e alla cara Da Carrara? Sapete qual è la sfumatura squallida che, in verità avrebbero potuto risparmiarla sia a loro stessi che a noi, spettatori dell’ennesima cofecchia?, nella determina relativa ai compensi di coloro che prestano la loro opera professionale dell’Ufficio legale e tra questi appunto, Antimo D’Alessandro,  da qualche giorno non figurano più i nomi per esteso ma soltanto le iniziali. Una mano di pudore virginale da attribuire a chi? Ma che scuorno! E procediamo con l’altra graziosissima cofecchia cucita su misura…Con delibera 1104 del 6 dicembre u.s. quasi alla velocità della luce è stato bandito un avviso pubblico per titoli e colloquio per l’assegnazione di una borsa di studio, della durata di 12 mesi rinnovabili, per additional research collaborators under 40. I requisiti richiesti erano davvero fantastici, soprattutto il numero delle citazioni, 268…Si trattava inoltre di requisiti così specifici, così assolutamente stringenti, così meravigliosamente chiari, da far sì che ad un certo punto ci siamo,addirittura meravigliati, che non avessero pubblicato anche il nome del vincitore obbligatorio…sarebbe stata sicuramente una faccenda più trasparente ed accettabile e non avrebbe fatto lavorare tanto, le meningi dei geni della cofecchia… che, dopo tanto lavoro in al senso, carucci, saranno esausti, n’est pas? Al misterioso avviso hanno partecipato in due e sempre alla velocità della luce, una è stata eliminata dalla commissione esaminatrice, i cui componenti lasciavano chiaramente intuire che l’ambito di lavoro, sarebbe stato quello cardiologico. Quindi è rimasta una sola, la vincitrice. Questo Dipartimento di Cardiologia è davvero stupefacente ma… cosa volete?…se nessuna delle eccellenze che sostano nel sancta sanctorum, luogo per privilegiati e unti del Signore, ha fatto una “vrenzola” di piega (almeno pe ffa vedè) alla notizia pubblica del Centro estetico a basso costo, non vi aspetterete per caso, che alzino il sopracciglio adesso?, soprattutto se la borsa di studio sartoriale, dovesse interessare direttamente a lor signori…Si… certo siamo sospettosi, ma… se non fosse così, dovrebbero alzare il ditino santo e muovere le labbra nel tentativo di formulare una sillaba qualsiasi che desse l’impressione che stiamo sbagliando…e noi chiederemmo scusa, o no? Noi invece continuiamo a chiedere, quale sia il motivo in virtù del quale, vi sentite autorizzati a offendere l’intelligenza di tutti coloro che assistono, leggono e prendono forzatamente atto delle vostre circonvoluzioni mentali, contrabbandate per normale e asettica nonché trasparente procedura. E non finisce qui….Hasta el Domingo!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui