RUGHE e BOTULINO: LE DOMANDE DELLE LETTRICI        

0
13

“Dottore, ho tanto sentito parlare di botulino, può dirmi in cosa consiste il trattamento e fino a che punto si possono ottenere dei benefici?”

Maria, Caserta – 51 anni

“Mi piacerebbe fare qualcosa per le mie rughe, soprattutto quelle intorno agli occhi, ma ho paura del botulinop. Che pericoli si corrono?”

Maria Rosaria, Santa Maria Capua Vetere – 61 anni

 

Le rughe del viso, rappresentano uno dei primi segni dell’invecchiamento, e conferiscono un aspetto più stanco sia allo sguardo che all’espressività di una persona. La causa di questo comune problema è ancora oggi controversa, ma sicuramente vede coinvolte in misura maggiore i fenomeni di disidratazione della pelle e di atrofia del tessuto adiposo. Non tutte le rughe sono uguali. Si dividono in rughe statiche e rughe dinamiche. A seconda della zona del volto in cui si formano, si dividono a loro volta in rughe del terzo superiore (cioè fronte e contorno occhi) e rughe del terzo medio e inferiore (naso, labbra, mandibola e mento).

 Le rughe si formano in corrispondenza dei muscoli mimici, noti anche come muscoli di espressione, presenti a vario livello sul volto.

Il Botulino rappresenta il trattamento di elezione per la correzione delle rughe del 1/3 superiore del volto. Sicuramente da alcuni anni è la procedura di ringiovanimento più effettuata negli Stati Uniti offrendo risultati sorprendenti in tutti coloro vogliono raggiungere un ottimo risultato senza tuttavia sottoporsi ad un intervento chirurgico.

È una soluzione sicura e ripetibile nel tempo. Si tratta di un estratto di natura proteica che va ad agire su una delle cause del problema, ovvero l’ipertono dei muscoli mimici. In pratica l’effetto di questo trattamento è di attenuare temporaneamente l’attività di alcuni muscoli mimici responsabili della formazione delle rughe.

E’ indicato principalmente nel trattamento di:

– Rughe glabellari (rughe a decorso verticali presenti tra le sopracciglia)

– Rughe frontali

– Zampe di gallina (localizzate lateralmente agli occhi)

Come si effettua il trattamento?

Il trattamento solitamente viene realizzato dopo la visita specialistica in quanto non richiede una preparazione specifica. La seduta, della durata media di 20 minuti, è praticata in ambulatorio senza anestesia e consiste nell’iniezione del prodotto tramite un sottilissimo ago all’interno dei muscoli mimici responsabili delle rughe d’espressione. Il paziente può tornare alle proprie attività già dallo stesso giorno del trattamento.

È pericoloso?

Non ci sono particolari effetti secondari alle iniezioni di Botulino. Alcuni pazienti hanno segnalato episodi transitori di nausea ed emicrania; questi effetti scompariranno in poche ore. Le iniezioni di Botulino sono comunque una soluzione temporanea e assolutamente reversibile, perciò andranno ripetute anche due volte l’anno senza che i muscoli mimici siano danneggiati.

Che risultati aspettarsi?

I primi risultati si ottengono dopo circa 6 giorni dal trattamento, e la durata può raggiungere i 7-8 mesi. La durata degli effetti dipende in primo luogo dalla condizione di partenza.

È importante ricordare che alla base di un ottimo risultato vi deve essere un effetto naturale, in cui l’espressività del volto deve essere mantenuta!

 

 

Dott. Pierluigi Gigliofiorito

Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica.