STORIA DI UN UOMO STORIA DI “NON EROE”

1
10

di Francesca Nardi

Incolore come la solitudine o freddo come il resto del mondo che fonde la sua indolenza nella paura…o il suo pavido ansimare nelle anticamere del potere…è la dimensione parallela in cui si alternano le vicende dei costruttori di eroi per esigenza di copione…eroi senza contorni né limiti…eroi per tradizione…immagini sulla falsa riga della perfezione…Nella dimensione opposta, lucida come lo specchio delle cose rivelate ed annerite dai panni sporchi di chi continua a strofinare per negare, demolire, abbattere, minimizzare, accusare, immiserire… un uomo… da quindici anni abbraccia la sua anima, attraversa i suoni diversi della gente, macina un dolore senza eguali ma continua a sperare, ad immaginare, ad amare, continua ad essere quel padre che forse non sarà mai e quel figlio che è sempre stato…quel fratello abbandonato che chiunque vorrebbe avere per accompagnarlo lungo i sentieri sconnessi del pensiero collettivo, lungo l’unico argine possibile a difesa del fiume, quello della sua generosa onestà. Grazie Luigi

GUARDA IL VIDEO (a cura di Luca Mancini)

1 commento

  1. Luigi è colui che si è esposto “vivendo la città ” non è andato via …e aiuta in prima persona chi come lui non vuole subire sorprusi che sembrano per molti la “normalità “

Comments are closed.