ROGHI E VELENI: GIORNATA DI MOBILITAZIONE

IL COMITATO PER L’AGRO CALENO: UNA GIORNATA DI RIFLESSIONE VENERDì 4 AGOSTO

di Carmen Testa

         incendio dell’Iside di Bellona

SPARANISE – Giornata di mobilitazione, venerdì 4 agosto organizzata dal Comitato per l’Agro Caleno a Calvi Risorta per approfondire e confrontarsi sul tema dei veleni tossici con cui gli abitanti del territorio devono fare i conti ormai da tempo con qualche piccola aggiunta di veleni vari.  “L’estate del 2017 verrà ricordata come quella dei roghi e dei veleni. –  Ha detto uno degli organizzatori della manifestazione – La situazione è critica, la Campania brucia, in particolare bruciano discariche, capannoni industriali, siti di stoccaggio, depositi di rifiuti speciali, uno scenario apocalittico!”  Nell’Agro Caleno dopo la denuncia ed il sequestro dell’area ex Pozzi, nella quale si trova la discarica più grande d’’Europa, che contiene elementi tossici tali da provocare fumarole continue e capaci di compromettere le falde acquifere, per ora nulla è stato fatto. A condire ulteriormente l’aria che si respira da queste parti si unisce la centrale Turbogas Calenia che spesso sfora i livelli di Pm10 consentiti. Insomma, come se non bastasse, in questo territorio martoriato dall’azione della malapolitica, che ha permesso chiudendo gli occhi di abusare e indurre un percorso di conseguenze catastrofiche per la salute dei cittadini, questa estate due episodi hanno decretato che questa è la stagione dei veleni: l’incendio dell’Ilside di Bellona e il rogo del capannone-deposito Expert del Gruppo Mallardo nell’area industriale di Pastorano. I due roghi, nei quali sono andati in fumo un sito di stoccaggio di rifiuti speciali e pericolosi e un deposito dii elettrodomestici le cui colonne di fumo nero, visibili a chilometri di distanza, hanno compromesso non poco la qualità dell’aria e le colture circostanti. Una situazione generale al collasso, che molto spesso si allinea al silenzio istituzionale e alla mancata consapevolezza della gravità da parte della politica e di una gran parte dei cittadini che non hanno ben compreso la gravità delle conseguenze sulla loro salute. L’indizione di questa giornata, che si svolgerà venerdì dalle ore 18.00 nell’area del Parco Caleno a Calvi Risorta, va nella direzione di far acquisire maggiore consapevolezza e di manifestare per il futuro della nostra salute già ampiamente compromessa. Basta con le rassicurazioni da parte delle istituzioni, non servono più. Non ci vengano a dire che le sostanze sprigionatasi nell’aria, rilevate dall’Arpac e dall’Asl, dopo i due disastrosi roghi: toulene, xilene e formaldeide facciano bene alla salute!

 

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+