TARI, A CASAGIOVE IL TRIBUTO È STATO CALCOLATO CORRETTAMENTE

0

CASAGIOVE – Dopo la notizia di presunta illegittimità di applicazione della tassa sui rifiuti che molti Comuni italiani avrebbero applicato erroneamente, incrementando oltre misura il tributo, sono molte le amministrazioni comunali costrette a ricalcolare la tassa e tranquillizzare gli utenti. Questa volta tocca a Casagiove. L’Amministrazione Comunale di Casagiove avvisa la cittadinanza, attraverso un comunicato ufficiale, che la tassa sui rifiuti è stata calcolata correttamente. L’Ente di via Jovara, rispetto a molti altri Comuni italiani, venendo incontro alle esigenze dei cittadini, ha ritenuto opportuno riconoscere una agevolazione, applicando alle pertinenze (C2 – C6 – C7) esclusivamente la quota fissa. Ciò si è rivelato lungimirante in quanto oggi i cittadini non hanno versato alcun tributo aggiuntivo rispetto a quello dovuto.

Situazione diversa per molti comuni italiani che hanno aumentato illegittimamente la tassa sui rifiuti (TARI) applicando su garage, soffitte e cantine, la quota variabile che caratterizza questo tributo. Il risultato è stato catastrofico in quanto i cittadini si sono trovati a versare somme aggiuntive per il tributo TARI rispetto a quelle effettivamente dovute. Il problema riguarda alcune città come Milano, Napoli, Catanzaro, Cagliari, Ancona, Rimini, Siracusa, etc, in modo trasversale da Nord a Sud ed a prescindere dal colore politico di chi guida i Comuni.

A Casagiove la TARI è stata calcolata correttamente.

Con la delibera del consiglio comunale del 8 settembre 2014, l’Amministrazione Comunale di Casagiove ha approvato il regolamento per la disciplina dell’imposta unica comunale (IUC).

Il punto n. 4 dell’articolo 33 del predetto regolamento recita testualmente: “Per le pertinenze delle utenze domestiche (una per ogni categoria C2 – C6 – C7) il numero degli occupanti è stabilito nell’unità. Per tali utenze, tenendo conto della minor attitudine a produrre rifiuti rispetto all’abitazione, il tributo sarà determinato solo dalla quota fissa”.

Pertanto si invitano i professionisti locali (commercialisti ed avvocati) ad informare correttamente i cittadini sulla vicenda al fine di non generare inutili allarmismi e, soprattutto, false speranze su presunti rimborsi non dovuti.

Il presente avviso ed il regolamento per la disciplina dell’imposta unica comunale (IUC) sono consultabili al sito internet istituzionale della città di Casagiove (www.comune.casagiove.ce.it)