POLIZIA, “SOS SORDI”: SIGLATO IL PROGETTO

0
14

IL QUESTORE BORRELLI ANNUNCIA CORSI DI FORMAZIONE PER LA LINGUA DEI SEGNI

CASERTA – La Polizia di Stato di Caserta e l’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi hanno siglato il nuovo Protocollo d’Intesa del “Progetto SOS Sordi”.

Nel corso della conferenza stampa, il Questore di Caserta Antonio Borrelli e il Presidente dell’E.N.S. – Sezione di Caserta Andrea Tartaglione hanno rinnovato l’impegno dei rispettivi enti per il triennio 2018-2020.

Il progetto, promosso dall’E.N.S. e ideato in collaborazione con la Direzione Centrale per gli Affari Generali della Polizia di Stato, nasce con l’obiettivo di rendere accessibili i servizi di emergenza alle persone affette da sordità mediante l’utilizzo dell’applicazione “SOS SORDI”.

Il servizio prevede la possibilità di contattare la Polizia di Stato, rendendo accessibile in maniera alternativa il servizio del numero d’emergenza 113, tramite una app che, grazie a un’interfaccia grafica intuitiva, permette all’utente di chiedere l’intervento della Polizia attraverso il touch screen del proprio smartphone o tablet.

Il Questore di Caserta Antonio Borrelli ha inoltre comunicato che, grazie alla collaborazione con l’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi, saranno organizzati, a partire dal prossimo anno, dei corsi di aggiornamento professionale per impartire gli elementi fondamentali della lingua dei segni al personale della Polizia di Stato di Caserta impegnato nel pattugliamento del territorio.