MEGLIO COTTA O CRUDA???

0

Verdure ed ortaggi sono alimenti che dovrebbero essere presenti ogni giorno sulla nostra tavola. Bisognerebbe, infatti, mangiare verdura tutti i giorni poiché ricca di vitamine e sali minerali che aiutano il corretto sviluppo di tutte le funzioni dell’organismo. Un dubbio però ci balena spesso in testa: “ma la verdura meglio se consumata cotta o cruda?”

In realtà non esiste una regola assoluta, per alcune verdure è consigliato il consumo crudo e per altre quello previa cottura in base ai nutrienti che queste contengono e a come questi vengono dispersi con il calore.

Un esempio potrebbe essere rappresentato dagli spinaci. Nella maggior parte dei casi questi vengono consumati una volta cotti ma il contenuto del loro minerale più importante cioè il ferro viene quasi del tutto perso con il calore ; sarebbe meglio infatti consumare un’insalata di spinaci crudi durante la stagione di raccolta poiché il contenuto di ferro non subisce alterazioni sostanziali.

Come già detto quindi non esiste una regola univoca ma ogni verdura segue una propria regola in base ai contenuti di principi nutritivi. Per tutte le verdure vale però la stagionalità: le verdure di stagione sono la scelta migliore perché non alterate dai processi di conservazione.

Inoltre anche il metodo di cottura riveste notevole importanza: le verdure grigliate o cotte al forno sono appetitose ma quelle cotte al vapore sono più salutari.

Tenuto conto di ciò che abbiamo detto fin’ora è possibile tuttavia dividere la verdura in due gruppi: quella che è preferibile consumare cotta e quella che è preferibile consumare cruda.

LA VERDURA ‘MEGLIO COTTA’

    • Le verdure contenenti carotenoidi e vitamina A sono da preferirsi cotte e condite con olio extra vergine d’oliva poiché ne favorisce l’assimilazione essendo queste vitamine liposolubili (A,D, E, F, K, cioè vitamine in grado di sciogliersi meglio nei grassi per essere più facilmente assimilate). Tra gli alimenti ricordiamo le carote, i pomodori, la zucca, i peperoni.Le verdure che si digeriscono difficilmente sono da preferirsi cotte sempre a vapore. È il caso dei broccoli, dei cavolfiori e delle melanzane. 
    • Per quanto riguarda i broccoli, in particolar modo le cimette, la cottura al vapore dovrebbe essere molto veloce per non disperdere la preziosa vitamina C di cui sono ricchissimi.

 

LA VERDURA ‘MEGLIO CRUDA’

Le verdure da gustare crude sono un piccolo esercito ricco di vitamina C e di sali minerali come calcio, ferromagnesiofosforo che il nostro organismo recepisce in pieno. È il caso della lattuga (tutti i tipi: Iceberg, romana, lattughino), della rucola, del songino, dei cetrioli, del sedano, dei finocchi.

LA VERDURA “BORDER LINE”

Ci sono anche delle verdure che puoi mangiare sia crude sia cotte, perché sono digeribili in entrambi i modi e con una cottura velocissima al vapore mantengono i nutrienti: si tratta delle zucchine, degli asparagi, degli spinaci, dei finocchi, della cicoria, dei pomodori e anche dei broccoletti (tagliati sottilissimi nell’insalata).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA VERDURA ‘MEGLIO CRUDA’