IMPOSTA DEMOLIZIONE PER DUE STABILI ABUSIVI NEL CASERTANO

0

CASERTA – Arriva, dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la nota che impone la demolizione di costruzioni abusive nella nostra Provincia. La Corte d’Appello di Napoli e il Procuratore della Repubblica hanno messo nel mirino due diversi immobili: il primo è ubicato a Casal di Principe, precisamente in via Spontini, composto da due piani e cantina ma costruito in un luogo protetto da vincolo di inedificabilità. Per il secondo ci si avvicina molto, basta affacciarsi alla Vaccheria, in Rocca Cappuccio, per vederlo. È uno stavile ancora in costruzione, ma che viola diversi vincoli: vincolo paesaggistico ambientale, vincolo idrogeologico, vincolo dell’Autorità di Bacino, vincolo sismico e di inedificabilità dal piano regolatore comunale. I due stabili, come detto, saranno demoliti, ma il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere scandaglia ancora il territorio per trovare altre costruzioni abusive.