I SOCIALISTI IN MOVIMENTO A ROMA IL 17 MARZO PER DECIDERE CHI VOTARE

0

di Carmine Eliseo

ROMA –  I quattro Cavalieri dei Socialisti in Movimento, Biscardini, Besostri, Potenza e Sollazzo hanno indetto una riunione a Roma il 17 gennaio alle ore 15.00 in Piazzale delle Province al N° 8 per decidere quali indicazioni, in vista delle elezioni politiche del 4 Marzo 2018. Aldo Potenza, qualche tempo fa ha rilasciato al nostro giornale la seguente dichiarazione:” Premesso che saremo sempre distinti e distanti dal Partito Democratico di Renzi ed anche da Liberi e Uguali di Grasso , mentre anni luce ci trovano lontani dal Movimento 5 Stelle di Di Maio, approfondiremo in questa riunione che tipo di scelta vogliamo fare, senza partecipare come Socialisti in Movimento a questa competizione elettorale, che sicuramente darà di transizione, per poi definire una scelta chiara ed univoca tra il gruppo dirigente  e la base “.I Socialisti in Movimento di Terra di Lavoro mercoledì 17 faranno sentire la loro voce con l’ing. Carmine Cestrone segretario locale della città di San Prisco dei Socialisti in Movimento insieme a baldo Borrelli, di Pignataro Maggiore, mentre sono in corso trattative in provincia di Caserta con qualche autorevole esponente di Rinascita Socialista, il cui coordinatore è Tommaso di Marco, per iniziare a riportare qualche socialista in Parlamento. A questi due compagni, liberi di andare da socialisti ovunque vogliono, noi auguriamo tanta fortuna, mentre a Roma il 17 i Socialisti in Movimento decideranno chi appoggiare in questa confusa compagna elettorale, dopo aver stabilito in una direzione nazionale di alcune settimane fa, di non partecipare come Movimento alle elezioni politiche del 4 Marzo. Al compagno Gerardo Labellarte un in bocca al lupo per il suo pupillo, Bobo Craxi, per i vincoli di amicizia e di militanza politica che hanno caratterizzato il suo iter con il GRANDE STATISTA BENEDETTO CRAXI, senza togliere i meriti a Nenni, Pertini, De Martino, Turati, Lombardi e al nostro conterraneo di Terra di Lavoro, un esempio per tutti, Pierino Lagnese, al quale ancora oggi ci legano vincoli di stima , amicizia, onestà politica, insieme al dottor Nicola Di Monaco, la sua ombra, nella buona e nella cattiva sorte, ma sempre mettendo al primo piano i bisogni dei lavoratori e dei poveri, con una Onestà illimitata.