CONCERTI LETTERARI, EMANUELE TIRELLI OSPITE AL LICEO GIANNONE

0
10

CASERTA – Il giorno 8 febbraio 2018 alle ore 16.00 nell’Aula Magna del Liceo Classico “Pietro Giannone” si terrà il nuovo incontro per il progetto dei Concerti Letterari: la referente, prof. ssa Daniela Borrelli, incontrerà il giornalista e scrittore casertano, nonché ex allievo del liceo, Emanuele Tirelli, che con Ofelia in the Dog Days. I Disturbi alimentari da Shakespeare alla vita reale ha voluto creare non solo una narrazione ma una vera e propria campagna di sensibilizzazione che prende forma anche in un progetto teatrale. Com’è noto anoressia, bulimia e binge eating disorder (il disturbo da alimentazione incontrollata che porta all’obesità) sono la seconda causa di morte delle adolescenti dopo gli incidenti stradali, ma colpiscono ormai anche molti bambini. Peraltro tali disturbi oggi colpiscono anche i maschi, almeno nel 10% dei casi, mentre nel passato questi erano considerati come disturbi prettamente femminili. La protagonista della drammaturgia è un’Ofelia, cresciuta rispetto alla giovinetta shakespeariana, che soffre di bulimia ed anoressia. La scena si divide tra la casa in cui Ofelia vive da sola, e dove il fidanzato Amleto va a trovarla, e lo studio dello psicoterapeuta che segue la ragazza: ma non vogliamo svelare di più sul finale.  Al copione s’aggiungono alcune interviste ad ex pazienti e familiari di vittime, e contributi di esperti del settore, tra cui Stefano Tavilla, che presiede l’associazione Mi nutro di vita, la quale promuove annualmente la Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla. L’autore è come si è detto Emanuele Tirelli, che è già stato ospite del nostro Liceo con il suo primo romanzo, intitolato Pedro Felipe ed edito da Caracò nel 2014; studioso di Antonio Latella e collaboratore de L’Espresso, Donna Moderna, Il Mattino, nel 2016 ha vinto il Premio Angelini per l’infanzia – sezione Periodici con “La nuova droga si chiama anoressia”, un articolo sui disturbi del comportamento alimentare pubblicato sul settimanale L’Espresso. Ofelia in the Dog Days è stato letto dalle classi V E, I E e I C (nonché da un piccolo gruppo della V C) e saranno quindi gli alunni di queste classi insieme alle loro docenti, professoresse A. de Lilla, D. Borrelli e C. Zamprotta, ad animare la presentazione, con i quesiti e dubbi che certamente un testo così denso ha sollecitato nelle giovani lettrici e nei giovani lettori. Come di consueto, la referente del progetto, prof. ssa D. Borrelli, attende i partecipanti ai Concerti Letterari alle h. 15.45 in punto per la rilevazione delle presenze.