FINGEVA INCIDENTE IN MOTO, POI ABUSAVA DI DONNE CHE LO AIUTAVANO

Simulava, nel Napoletano, di aver subito un incidente stradale con la sua moto e quando una donna si avvicinava per aiutarlo la violentava. E’ accaduto due volte: in un caso la vittima aveva solo 16 anni. Le toccava e, a sua volta, le costringeva a toccarlo. Oggi i carabinieri della tenenza di Sant’Antino, dipendente dalla compagnia di Giugliano, hanno eseguito una ordinanza con la quale è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari. Le indagini sono state avviate dopo le denunce di due donne che hanno subito lo stesso abuso in due distinti episodi, a luglio e ottobre 2017. Identico il modus operandi: l’uomo, un 45 domiciliato a Napoli, nel quartiere Secondigliano, fingeva di essere rimasta vittima di un incidente e poi abusava delle donne che si fermavano per aiutarlo. Per lui è scattata l’accusa di violenza sessuale aggravata.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+