MUORE PADRE RASTRELLI, PROTAGONISTA DELLA LOTTA ALL’USURA

0

 NAPOLI – E’ morto padre Massimo Rastrelli, gesuita, protagonista a Napoli della lotta all’usura. A dare la notizia, monsignor Alberto D’Urso, presidente della Consulta nazionale antiusura.

I funerali del sacerdote, che aveva 90 anni, si svolgeranno venerdì 2 marzo alle 11,30 nella chiesa del Gesù Nuovo.

Padre Massimo Rastrelli era nato a Portici in una nota ed agiata famiglia campana. Entrò da giovane nella congregazione dei Gesuiti per essere ordinato sacerdote nel 1958. Era stato parroco dell’Immacolata al Gesù Nuovo, in pieno centro storico di Napoli, dal 1988 al 1999. Fratello dell’ex presidente della Giunta regionale della Campania, Antonio, si era speso anche contro la ludopatia, ritenuta una delle cause principali di indebitamento.

    E’ stato anche sostenitore del progetto “Lavoro ai meritevoli”, per sostenere il reinserimento nel mondo del lavoro dei padri di famiglia.

“L’Amministrazione comunale di Napoli esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Padre Massimo Rastrelli, figura di spicco nella lotta all’usura nella nostra Città”.